Domenica, 19 Settembre 2021
ArezzoNotizie

Opinioni

ArezzoNotizie

Redazione ArezzoNotizie

Avremo finalmente una piazza degna di questo nome di fronte alla stazione di Arezzo?

Forse ci siamo. L'area di piazza della Repubblica, ad Arezzo, quella dalla quale giungono in città quasi tutti i pendolari e molti altri visitatori, è da sempre un grande spazio disordinato e grigio, solo svincolo stradale buono per pedoni capaci...

piazza-repubblica-progetto-stazione

Forse ci siamo. L'area di piazza della Repubblica, ad Arezzo, quella dalla quale giungono in città quasi tutti i pendolari e molti altri visitatori, è da sempre un grande spazio disordinato e grigio, solo svincolo stradale buono per pedoni capaci di non respirare aria inquinatissima. E poi la facciata della stazione è l'opposto della beltà. Brutto disordine, quindi, e biglietto da visita da rivedere.

Intendiamoci: non è facile farlo, visto che si tratta di uno snodo importante del traffico cittadino cui non si può rinunciare.

A giudicare dai progetti presentati dal comune di Arezzo in regione, con l'intento di ottenere un contributo che speriamo scontato, stavolta sembra quella buona. Si mette mano seriamente a Piazza della Repubblica.

Si dà in sostanza più spazio e comodità ai pedoni (anche con il rialzamento dell'area degli incroci), che sono tanti, e si rallenta il flusso automobilistico, che è tanto anche lui; ma poi si mette a dimora qualche pianta (si spera non piccolissima) e si libera dalle auto la parte di fronte alla stazione con una soluzione logica e ordinata per coloro che accompagneranno ai treni familiari e amici.

Si tratta di un'opera importante che speriamo di vedere presto realizzata; qualcosa che darà all'area un aspetto moderno e fruibile, esteticamente molto più dignitoso dell'attuale.

Complimenti all'amministrazione comunale, che dopo le piazze di Fanfani, quelle più prettamente centrali, si avvia a riqualificare anche quelle meno nobili, ma ugualmente importanti per aretini e non.

Ci aspettiamo che si intervenga anche sull'incrocio di via Giotto e sulla piazza, che mostra la corda, e poi sull'area delle porte San Lorentino e Trento e Trieste ecc.

Di lavoro da fare ce n'è ancora molto, certo, ma da questo punto di vista stiamo andando con fatica nella giusta direzione ormai dal lontano 2008.

Certo, vedere le condizioni in cui versano le colonne delle logge Vasari in piazza Grande e la nuova fontana di piazza sant'Agostino (spenta) dispiace davvero, ma siamo certi che qualcuno prima o poi provvederà a fare in modo che anche queste cose tornino a splendere e funzionare.

Si parla di

Avremo finalmente una piazza degna di questo nome di fronte alla stazione di Arezzo?

ArezzoNotizie è in caricamento