Arriva il Mercato Internazionale e mi ci butto...

Parliamoci chiaro, aretini, nell'affollamento dei magna magna fatto di salsicce tedesche o italiane, hamburgher, porchette, piatti regionali e da sagra, non è certo il mercatino internazionale a essere di troppo. E' vero che lo speck che ci...

mercato internazionale

Parliamoci chiaro, aretini, nell'affollamento dei magna magna fatto di salsicce tedesche o italiane, hamburgher, porchette, piatti regionali e da sagra, non è certo il mercatino internazionale a essere di troppo.

E' vero che lo speck che ci vende il trentino (non tirolese, come ama far credere) col cappello grigio piumato (grande imprenditore e vero uomo immagine del circo-mercatino) è reperibile nei nostri negozi (non quello fatto con il rigatino, che lui chiama "contadino" e fa pagare il doppio del "classico" prosciutto), ed è vero che se proponi la Paella di quelli delle padellone per strada a un valenciano, quello non ti rivolge più la parola. E' anche certo che le specialità siciliane (dolci e non) ce le troviamo ormai in ogni dove e che di porchetta volendo ne abbiamo ampia scelta al mercato settimanale del sabato in via Giotto.

Hai voglia dire che tra le specialità calabresi spiccano dei wurstel che hanno un aspetto molto tedesco, o che i maglioni norvegesi o peruviani sono di qualità forse non eccelsa. Non si discute il fatto che la carne argentina alla griglia (o girata al fuoco) sia più dura di quella di seconda scelta acquistata al discount.

E cosa dire delle ragazze italianissime che ci accolgono allo stand dei formaggi francesi o a quello dei Krafen austriaci? Siamo contenti che abbiano un lavoro, per quanto molto temporaneo, ma eravamo più contenti i primi anni, quando cercavamo di capirci con gli austriaci veri...

In realtà del mercatino ci piace l'atmosfera. E' bello festeggiare insieme, sorridere insieme in momenti nei quali difficilmente si vedono i denti degli altri. La bolgia colorata ci regala una parentesi fuori dalla triste routine quotidiana e la sua varietà attira la nostra attenzione come nessun'altra manifestazione di strada sa fare. Lì non c'è solo cibo e abbigliamento, o prodotti artigianali, ma colore e calore; questo è il segreto di una manifestazione che ha grande successo, non solo ad Arezzo.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento