Appunti

Appunti

Il giorno in cui San Donato venne decapitato. La sua tomba sepolta nel Duomo Vecchio

Donato, vescovo di Arezzo, secondo la tradizione fu ucciso proprio il 7 agesto per ordine del prefetto Quadraziano, il suo successore fece costruire la tomba presso la cattedrale che all'epoca sorgeva nel colle del Pionta

Il 7 agosto gli aretini ricordano San Donato, patrono della città. A lui è attribuito il martirio nel quale alcuni pagani entrarono in chiesa, durante la celebrazione della messa, e ruppero il calice della celebrazione.

Donato lo ricostruì rimettendo insieme i vari pezzi ma uno ne mancava. Noncurante di ciò, versò il vino nel calice e il liquido non cadde nonostante la parte mancante. I pagani, assistendo al miracolo,  si convertirono al cristianesimo.

A seguito del martirio fu decapitato proprio il 7 agosto per ordine del prefetto di Arezzo Quadraziano. Il suo successore fece costruire in sua memoria una tomba presso la cattedrale che all'epoca sorgeva nel colle del Pionta. Successivamente il monumento fu trasferito nell'attuale Duomo mentre la reliquia della testa si trova nella Pieve di Santa Maria.

Appunti

Laurea in lettere e scienze politiche indirizzo relazioni internazionali, master in leadership e management nella pubblica amministrazione, dottore di ricerca in Teoria e tecnica della modernizzazione in età contemporanea. Collabora con riviste di storia ed e' autrice di numerosi volumi. Si occupa di ricerca e cultura.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento