90 + recupero

Opinioni

90 + recupero

A cura di Matteo Marzotti

Le nuove regole del calcio: fallo di mano, barriera e cartellini agli allenatori

La 133esima assemblea dell’Ifab, l’organismo che codifica le regole del calcio, ha introdotto alcune nuove norme.

Mettetevi comodi e prendete appunti perchè dalla prossima stagione cambieranno alcune regole nel gioco del calcio. La 133esima assemblea dell’Ifab, l’organismo che codifica le regole del calcio, ha introdotto alcune nuove norme che riguardano il fallo di mano, i cartellini agli allenatori e la distanza in barriera. Ma andiamo con ordine.

Il fallo di mano

Se le braccia sono all'altezza delle spalle o sopra, se un braccio è più largo rispetto al corpo, sarà sempre è comunque fallo. Alcuni parlano di una "regola dell'orologio": più le braccia sono staccate dal corpo più sarà possibile assegnare il fallo. Via la volontarietà: qualsiasi gol segnato con un tocco di mano (anche involontario) non sarà più convalidato.

Cartellini anche per i tecnici

Oggi gli allenatori e i componenti delle panchina (esclusi i giocatori) vengono ammoniti verbalmente e poi allontanati. Dalla prossima stagione finiranno sul taccuino dei cattivi e vedranno sventolarsi sotto il naso il giallo o il rosso. In caso di espulsione viene consigliato di assegnare una giornata.

Palla giocata anche in area sul rinvio

Sul rinvio dal fondo la palla entra in gioco solo quando il difensore riceve la sfera fuori dall'area. Dalla prossima stagione via questa regola. Il portiere o un difensore potranno giocarla ad un compagno che è dentro l'area, ma attenzione: gli avversari possono aggredirli immediatamente e recuperare la sfera.

Niente avversari in barriera

E' prassi veder allungare la barriera dalla squadra che usufruisce del calcio di punizione. Dall prossima stagione dovranno stare almeno ad un metro di distanza dalla barriera in qualunque direnze (ai lati e non solo).

Il rigore e il portiere

L'estremo difensore dovrà tenere un piede sulla linea di porta. Il VAR potrà intervenire e far ripetere il rigore se questa norma non verrà rispettata dall'estremo difensore.

Sostituzioni più rapide

Il giocatore richiamato in panchina non si incamminerà verso metà campo ma dal punto più vicino a lui.

La palla colpisce l'arbitro, palla a due

La deviazione dell'arbitro comporterà la palla a due mentre in area la sfera verrà affidata al portiere. Niente più assit o gol propiziati dalla devizione del direttore di gara.

Cartellini e punizioni

La punizione potrà essere battuta subito senza dover attendere che l'arbitro abbia estratto il cartellino perchè in questo modo verrà concretizzato il vantaggio. Non appena sarà terminata l'azione l'arbitro ammonirà o manderà negli spogliatoi il giocatore che ha commesso il fallo.

La palla a due

Quando necessaria il direttore di garà la darà a chi deve giocarla e l'avversario dovrà restare a quattro metri di distanza.

Si parla di

Le nuove regole del calcio: fallo di mano, barriera e cartellini agli allenatori

ArezzoNotizie è in caricamento