Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tre aziende aretine insieme donano un ventilatore polmonare alla pneumologia

A riceverlo il direttore di pneumologia e Utip del San Donato, Raffaela Scala; la direttrice dell'ospedale, Barbara Innocenti e il diretto generale della Asl Tse, Antonio D'Urso

 

L'unione fa la forza e rende possibile la donazione di uno strumento un po' più costoso. Per portare a termine questo obiettivo si sono unite tre aziene, Quantico, Liberty e Adamas. Lavorano in tre settori diversi: marketing, moda e gioielleria, ma sono accomunate dall'essere aretine e dalla volontà di collaborare alla battaglia anticovid. Stamani hanno donato un ventilatore polmonare. A riceverlo il direttore di pneumologia e Utip del San Donato, Raffaela Scala; la direttrice dell'ospedale, Barbara Innocenti e il diretto generale della Asl Tse, Antonio D'Urso.
"Questo strumento è utile sia nella degenza covid che in insufficienze respiratorie non connesse al Covid - ha spiegato Scala. E' quindi un sistema non invasivo di aiuto alla respirazione. E' significativo che sia prodotto da un'azienda aretina, la Seco e che la donazione sia il frutto della collaborazione di altre imprese del nostro territorio".
"Un territorio - ha sottolineato D'Urso - che continua ad essere a fianco della sanità aretina e dei suoi operatori. Questi, da parte loro, confermano di essere innamorati del loro lavoro e lo dimostrano, ogni giorno, con passione, impegno e professionalità. Fondamentale, nella risposta al Covid come nella più generale tutela della salute delle persone, è la sinergia tra comunità civile e comunità professionale"

Potrebbe Interessarti

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento