Domenica, 19 Settembre 2021
Salute

Giovani aretini siete al mare in Toscana? Arriva il vaccino in spiaggia: ecco come

Ogni giorni 150 vaccini disponibili per il camper itinerante che sosterà nei luoghi di mare più frequentati dai giovani. E' un progetto dedicati agli under 40 che non hanno ancora la prima dose

Il camper che verrà usato nei luoghi di mare della Toscana, foto fornita da Regione Toscana

Per tutti i giovani aretini che  hanno intenzione di vaccinarsi adesso possono farlo anche in spaiggia grazie al progetto della Regione Toscana che parte domani. Al via da sabato 7 agosto, “Vaccini in spiaggia”, una delle ultime iniziative del progetto “GiovaniSìVaccinano”, avviato nei giorni scorsi dalla Regione Toscana nell’ambito di “GiovaniSì”, per sensibilizzare le ragazze e i ragazzi toscani (e le persone fino a 40 anni) a vaccinarsi contro il Covid. Si potranno vaccinare coloro che hanno dai 12 anni fino a 59 anni e dagli 80 anni in su. Le uniche escluse sono le persone da 60 a 79 anni, a cui è dedicato il vaccino Johnson & Jonson con accesso libero, in farmacia o negli hub, senza necessità di prenotazione.   

Il progetto parte grazie alla donazione di un camper, resa possibile da un pool di generosi donatori. Il mezzo toccherà i principali luoghi di mare frequentati da giovani.

GiovaniSì Vaccinano. Come?

L’iniziativa prevede, in questa prima fase, la presenza del camper nei luoghi maggiormente frequentati dai giovani in sei località costiere, di competenza territoriale della Asl sud est, a partire da questo fine settimana (sabato 7 agosto) fino a giovedì 12 agosto, dalle ore 10 alle 24, con l’obiettivo di favorirne la vaccinazione con prima dose. Seguiranno, nei giorni successivi, altre soste nelle località costiere della Asl Nord Ovest. La campagna di vaccinazione itinerante durerà tutto il mese di agosto.

Dove prenotare il vaccino in spiaggia

Ogni giorno sono messi a disposizione 150 vaccini, prenotabili sul portale online regionale (si seleziona le provincia con ‘vaccini in spiaggia’). Chi vuole vaccinarsi con prima dose già domani, sabato 7 agosto, deve prenotarsi oggi tramite la funzione “last minute”, andando sul portale regionale.

Le dichiarazioni

“Vaccinarsi è il modo per sottrarsi al Covid 19, rendendo un servizio a tutta la comunità. Ora è il momento dei giovani e sono tante le prenotazioni che stiamo ricevendo - dichiara il presidente della Toscana, Eugenio Giani -. Con i vaccini in spiaggia mettiamo in atto l’ennesimo sforzo della Regione, per mettere in sicurezza le comunità e la nostra economia. Questa iniziativa è possibile grazie allo sforzo del nostro sistema sanitario regionale e delle sue Asl territoriali, che garantiranno la presenza a bordo di personale sanitario, che, oltre a vaccinare, potrà chiarire i dubbi a coloro che frequentano la costa toscana. Il camper da Follonica andrà a Capalbio e risalirà tutto il litorale, percorrendo ogni giorno, per l’intero mese di agosto, una località costiera. Per tutto agosto abbiamo a disposizione ben 240mila dosi, prenotabili sul portale. I vaccini ci sono, perché la Toscana continui a essere sempre più virtuosa su questo fronte e ottenere l’immunità di gregge”.

“Nove ventenni su 10 hanno già deciso di vaccinarsi (il 57% è già vaccinato con prima dose), dando una grande lezione a chi li ha dipinti, per mesi, come irresponsabili - aggiunge Bernard Dik, consigliere speciale del presidente per le politiche giovanili -. In spiaggia convinceremo i genitori dei minorenni, che hanno già aderito al 44%, e i trentenni, fermi al 72% di adesione. La Regione Toscana è tra i giovani, pronta a chiarire dubbi. Andremo direttamente sulle spiagge e nei luoghi di aggregazione con gli operatori sanitari. Spiegheremo, rassicureremo e vaccineremo direttamente. Lo avevamo promesso una settimana fa e oggi è realtà. È il momento di fare la differenza, anche vaccinandosi in spiaggia, non nascondiamo la testa sotto la sabbia!”.

“La nostra Fondazione - dichiara il direttore generale di Fondazione Cassa Risparmio Firenze, Gabriele Gori - si è attivata con grande sollecitudine e con un notevole stanziamento fin dall’inizio dell’emergenza Covid. E’ noto come, grazie al nostro impegno, sia stato possibile far arrivare in tempi rapidi mascherine e macchinari alle strutture sanitarie del territorio e, successivamente, sia stata avviata una campagna di test rapidi nelle scuole. Oggi contribuiamo volentieri all’impiego di questo veicolo, perché possa raggiungere anche quei cittadini che, per le ragioni più diverse, hanno difficoltà a vaccinarsi, un atto  fondamentale, per contrastare questa pandemia, che non sembra ancora avere esaurito il suo corso”.

“Siamo molto orgogliosi di essere coinvolti nel progetto di questo veicolo vaccinale per due motivi. Il primo è che per noi è fondamentale dare un contributo alla vaccinazione proprio perché la copertura vaccinale di massa potrà scongiurare le chiusure, essendo una questione sanitaria e anche economica - spiega Jacopo Ferretti, segretario generale di Confartigianato Firenze -. Vaccinarsi è un dovere civico e una spinta alla ripresa economica. Per quanto riguarda il secondo aspetto siamo orgogliosi che sia un nostro socio, Toscandia, a spingere per questa tipologia di attività, che mette in luce la sensibilità delle imprese verso i temi sociali”.

Le date di “Vaccini in spiaggia” del mese di agosto

Sabato 7 Follonica, parco centrale (ex Ippodromo dei Pini); Domenica 8 Capalbio, Borgo Carige, Piazza della Chiesa; Lunedì 9 Porto santo Stefano, Scuola elementare, Piazza Sant’Andrea; Martedì 10 Fonteblanda, via Talamonese, nuovo parcheggio; Mercoledì 11 Marina di Grosseto, spazi davanti alla Fortezza; Giovedì 12 Castiglione della pescaia, inizio via Roma, davanti sede del Comitato della Cri ( ex palazzo comunale)

Le caratteristiche del camper per i vaccini

Il veicolo, oggetto della donazione da parte di Toscandia, è stato realizzato su chassis Volkswagen Crafter, mezzo ideale per questo tipo di allestimento. Le caratteristiche del veicolo consentono l’uso degli spazi interni per quale è stato destinato, ovvero portare la possibilità di vaccinazione anti Covid-19 anche nei posti più remoti e presso persone con difficoltà a spostarsi verso i principali hub vaccinali.

Gli interni del veicolo sono realizzati secondo i più alti standard di qualità e in conformità all’ultimo modello di allestimento Maxima, studiato e progettato negli ultimi due anni.

Questo allestimento, realizzato in ASA e Baydur 110, entrambi trattati secondo lo standard Pure Health con proprietà antibatteriche e virucide, permettono un più sicuro ambiente di lavoro tramite un processo di fotocatalisi brevettato da Orion, che secondo gli ultimi test effettuati contro il Covid-19 ne riduce la presenza del 75% già dopo 30 minuti e un abbattimento, pressoché completo, dopo 2 ore.

Altra caratteristica fondamentali di Pure Health è la peculiarità di continua sanificazione anche con persone a bordo senza l’uso di materiali di ricambio né di attivazione manuale del sistema.

Inoltre, l’impianto a led di illuminazione interna, compresa di cromoterapia, fa sì che l’ambiente sia anche più confortevole per i pazienti e gli operatoti a bordo. Il veicolo dispone di un impianto di erogazione di ossigeno in caso di necessità, contenente fino a due bombole da 7 litri e un impianto di aspiratore di secreti. L’impianto di condizionamento originale è stato potenziato e canalizzato nel vano sanitario tramite una canalizzazione coibentata con materiali antibatterici (tramite l’uso di Stifferene, materiale utilizzato anche nei sistemi di condizionamento ospedalieri).

La parte esterna del veicolo, infine, è dotato di due spoiler, a minimo ingombro, dotati di 168 luci blu a led ad alta efficienza sia energetica che luminosa, e di luci laterali e frontali per illuminare l’area circostante in caso di necessità.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giovani aretini siete al mare in Toscana? Arriva il vaccino in spiaggia: ecco come

ArezzoNotizie è in caricamento