Vaccino anti Covid: 9.806 aretini hanno ricevuto la seconda dose. I dati della Asl

Quest'oggi, a partire dalle 15, sono riprese le vaccinazioni con il farmaco AstraZeneca e, come reso noto dalla Regione Toscana, proseguiranno con modalità e tempi già definiti

Sono 26.776 gli aretini che hanno ricevuto la prima dose di vaccino anti Covid e 9.806 coloro che hanno terminato il percorso ricevendo anche la seconda dose del farmaco. È la Asl Toscana sud est a fornire il report riguardante lo stato di avanzamento della campagna vaccinale avviata lo scorso dicembre.

Di ieri la notizia riguardante il via libera concesso dall'Ema, agenzia europea del farmaco, alla ripresa del vaccino AstraZeneca sospeso in Italia e in altri Paesi d'Europa dopo casi di eventi avversi segnalati a seguito della somministrazione. Questo farmaco "è efficace e non è legato ai casi di trombosi, i benefici sono superiori ai rischi" anche se, come aggiungono dall'Ema, "saranno effettuati approfondimenti sui casi rari registrati". Quest'oggi, a partire dalle 15, sono riprese le vaccinazioni con il farmaco AstraZeneca e, come reso noto dalla Regione Toscana, proseguiranno con modalità e tempi già definiti.

AstraZeneca, al via dalle 15 di oggi 19 marzo le vaccinazioni già prenotate

Ma torniamo alle cifre della campagna vaccinale. Per quanto riguarda la fascia di popolazione aretina a cui è stata inoculata la prima dose del vaccino in 16.958 hanno ricevuto il Pzifer, 8.196 AstraZeneca e Moderna 1.622. Degli oltre 26mila pazienti interessati da questo primo step 1.464 sono ospiti di rsa, 7.023 operatori socio sanitari, 6.271 operatori scolastici, 1.014 forze di polizia, 7.829 over 80, 4 tra donne in gravidanza e casi particolari, 765 impiegati degli uffici giudiziari, 832 soggetti vulnerabili per patologie, 52 vigili del fuoco, 1.522 operatori non sanitari che operano in strutture socio sanitarie del territorio. 

In merito alle 9.806 dosi già inoculate, 9.095 sono del Pzifer e 711 del Moderna. Di questi 1.277 sono andate agli ospiti delle rsa, 6.664 agli operatori socio sanitari, 26 agli operatori scolastici, 3 alle forze di polizia, 620 agli over 80, 2 a donne in gravidanza e/o casi particolari, 1.212 agli operatori non sanitari che operano in strutture socio sanitarie del territorio e a 2 soggetti vulnerabili.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Addio al coreografo Francesco Neri. I funerali in cattedrale

  • Le classifiche dalla serie C alla Terza categoria | 2020/2021

  • Il fascino della donna matura. E come far funzionare la relazione con un partner più giovane

  • Anthony Hopkins a Cortona dopo l'Oscar

  • L'ultima truffa attraverso WhatsApp: occhio ai messaggi degli amici

  • Vergogna Arezzo: mai in partita a Cesena e dopo sette anni è di nuovo serie D

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento