Vaccinazioni anti Covid. Arrivano le prime dosi del Moderna: saranno destinate agli operatori 118

Arezzo ha effettuato 4.832 vaccinazioni anti Covid con il farmaco Pfizer di cui, 1.198 ad operatori e ospiti delle rsa

Dopo il debutto del vaccino Pfizer arrivano le prime 390 dosi del Moderna ad Arezzo. La campagna di prevenzione avviatasi in seguito all'emergenza sanitaria Covid-19 continua a pieno ritmo e domani, lunedì 18 gennaio, in città saranno recapitate anche le prime fiale del farmaco Covid 19 Vaccine Moderna. Così come reso noto dalla Asl Toscana sud est, la prima mandata sarà inoculata agli operatori del 118 (sia dipendenti che volontari). I destinatari potenziali sono 2.140: 773 ad Arezzo, 712 a Grosseto e 655 a Siena. La prossima settimana saranno sottoposti a vaccinazione in 1.085 nelle tre province: 390 ad Arezzo, 360 a Grosseto e 330 a Siena. Attualmente, secondo i dati elaborati dalla Regione Toscana, Arezzo ha effettuato 4.832 vaccinazioni anti Covid con il farmaco Pfizer di cui, 1.198 ad operatori e ospiti delle rsa. Come noto, la campagna di vaccinazione procederà per step e si articolerà in 4 fasi. Fino al mese di marzo la precedenza di accesso al medicinale sarà data ad operatori sanitari, sociosanitari, ospiti e dei dipendenti delle residenze sanitarie assistenziali (rsa). 

Il calendario vaccinale secondo la Regione Toscana

Sono confermati gli appuntamenti per la somministrazione delle prime dosi del vaccino Pfizer BioNTech di domani domenica 17 gennaio e delle seconde dosi che partiranno sempre oggi, domenica 17 gennaio, e che proseguiranno regolarmente nei giorni successivi. In via precauzionale è stato invece deciso di annullare le prenotazioni della prima dose previste per i giorni 18, 19, 20 e 21 gennaio per garantire la disponibilità della seconda dose a tutti coloro a cui è già stata somministrata la prima. Questo in seguito alla notizia delle riduzioni nelle consegne europee del vaccino da parte dell’azienda. Tale rimodulazione è agevolata dal sistema digitale di prenotazione che consente di comunicare tempestivamente con i cittadini anche attraverso un semplice sms. Le agende per le prime somministrazioni verranno riaperte non appena avremo certezza di nuove forniture da parte di Pfizer BioNTech, tali da consentire la ripresa delle prenotazioni.

Confermate le somministrazioni delle prime 5.300 dosi del vaccino di Moderna che inizieranno lunedì 18 gennaio. I primi a essere vaccinati con il siero prodotto da Moderna saranno gli operatori dei servizi di emergenza urgenza e i volontari impegnati nei trasporti sanitari (tra le categorie coinvolte nella fase 1), che avevano già effettuato la pre-adesione a dicembre.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, oltre 120 contagi nell'Aretino: due morti. Stabili i ricoveri

  • Giani: "La Toscana dovrebbe restare in zona arancione". Nasce un comitato per decidere la chiusura delle scuole

  • Covid, il Comitato scientifico chiede la zona rossa obbligatoria: ecco la soglia di contagi. Cosa rischia Arezzo

  • Tragedia a Ripa di Olmo, Arezzo piange Laura Berneschi. Aperta un'inchiesta per omicidio stradale

  • Giani: "Arezzo zona rossa? Il rischio c'è. Ma i dati sono meno peggio di quel che si pensava"

  • Il Superbonus 110% è come un supermercato con offerte pazzesche. Ma bisogna saper fare la "spesa"

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento