rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Salute

Vaccino Covid e accesso senza prenotazione. Dalla Asl: "Prime dosi non devono essere mai negate"

Tutte le informazioni utili per accedere agli hub vaccinali e avviare il percorso di immunizzazione dal Sars-Cov2

Per le prime dosi di vaccino anti Covid la prenotazione non è obbligatoria mentre, per effettuare la terza, così come riportato nel sito della Asl, è consigliato programmare l'accesso agli hub attraverso il portale regionale oppure contattando medico e/o farmacia. A darne conto è la Asl Toscana sud est che, in merito a quanto riportato da un cittadino che sostiene di non aver potuto far vaccinare i propri genitori, offre delucidazioni sul sistema di accesso alla vaccinazione. "Chi lo desidera - spiegano dall'azienda sanitaria - può recarsi presso i centri vaccinali anche senza prenotazione e richiedere la prima dose di farmaco anti Covid. Nella stessa circostanza il cittadino riceverà anche la prenotazione per la seconda dose. Per quanto riguarda invece le terze dosi è richiesta la prenotazione. Questo perché possono essere inoculate solo dopo un certo periodo di tempo dal completamento del ciclo vaccinale e devono essere pianificate nei tempi previsti. Le prime dosi non vengono mai negate e, se è accaduto questo, è un errore del personale. Se invece la richiesta era per la dose booster il personale sanitario deve richiedere la prenotazione proprio per sincerarsi che sia trascorso il tempo necessario". 

La campagna di vaccinazione in Toscana

Prima e seconda dose vaccinale. I bambini e le bambine dai 5 agli 11 anni possono effettuare la vaccinazione con le seguenti modalità. Le persone con più di 12 anni possono prenotarsi sul portale oppure  vaccinarsi anche dal proprio medico curante o dal pediatra di famiglia contattandolo direttamente.

La terza dose è possibile effettuarla, cinque mesi dopo la seconda, con le seguenti modalità: presso gli hub o centri vaccinali con accesso diretto, oppure prenotando sul portale; dal proprio medico di medicina generale, contattandolo direttamente; in farmacia previa prenotazione. 

La persone con elevata fragilità possono effettuare la vaccinazione, prenotando sul portale. Le patologie interessate sono quelle indicate dall’ allegato 2 della circolare del Ministero della Salute  
Il personale sanitario, socio-sanitario e delle Rsa, che svolge l'attività nelle strutture sanitarie, sociosanitarie e socio-assistenziali, pubbliche e private, nelle farmacie, parafarmacie e negli studi professionali, che ha concluso il ciclo vaccinale da almeno cinque mesi può prenotare la vaccinazione sul portale.
Gli ospiti delle Rsa vengono vaccinati presso le strutture.

Tutte le persone che si sono vaccinate da almeno cinque mesi con l’unica dose di vaccino Janssen della Johnson & Johnson possono prenotare sul portale la dose aggiuntiva (booster) oppure recarsi presso gli hub con accesso libero. La dose aggiuntiva sarà fatta con il vaccino Pfizer o Moderna.

È possibile effettuare la terza dose vaccinale, 28 giorni dopo la seconda, per i seguenti soggetti: i soggetti trapiantati e immunocompromessi, categorie indicate dalla circolare del  Ministero della Salute possono sottoporsi alla vaccinazione (Pfizer e Moderna).

Le persone che rientrano nella categoria target saranno contattate direttamente dalle aziende sanitarie. Qualora non venissero contattate, perché non ancora note alle strutture o per un eventuale disguido, potranno richiedere la terza dose, contattando i call center aziendali:

Azienda usl Toscana Centro  055 545454 tasto 1
Azienda usl Toscana Nord Ovest 0585 498008
Azienda usl Toscana Sud Est 800432525
La vaccinazione avverrà in ospedale, nelle sedi ambulatoriali o nei centri specialistici.

Obbligo vaccinale dai 50 anni di età

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaccino Covid e accesso senza prenotazione. Dalla Asl: "Prime dosi non devono essere mai negate"

ArezzoNotizie è in caricamento