Salute

Vaccino anti Covid: dal 17 maggio prenotazioni aperte agli ultra 40enni. Oltre 46mila aretini immunizzati, i dati e le info

Il presidente della Regione Toscana annuncia la prossima apertura delle agende di prenotazione anche per la fascia degli ultra 40enni. In provincia di Arezzo inoculate 94.212 prime dosi. Il report sulla campagna vaccinale

Dalla prossima settimana partono le prenotazioni per i nati dal 1972 al 1981 e per la categoria dei fragili con comorbidità sul portale https://prenotavaccino.sanita.toscana.it/. A darne comunicazione è il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani che, attraverso i social, informa come la platea di coloro che possono richiedere il vaccino anti Covid si ampli. Il calendario riguardante gli ultra 40enni è così articolato: il 17 maggio prenotazioni aperte per i nati nel 1972 e nel 1973, il 18 maggio prenotazioni aperte per i nati nel 1974 e nel 1975, il 19 maggio prenotazioni aperte per i nati nel 1976 e nel 1977, il 20 maggio prenotazioni aperte per i nati nel 1978 e nel 1979, il 21 maggio prenotazioni aperte per i nati nel 1980 e nel 1981.

Campagna vaccinale: i dati aretini

Nel frattempo, la Asl Toscana sud est comunica i dati relativi alle inoculazioni effettuate nel territorio provinciale. 94.212 aretini hanno ricevuto almeno una dose mentre, 46.848 hanno completato il processo di immunizzazione. Per quanto riguarda le prime dosi sono stati inoculati 55.374 vaccini Pfizer, 28.627 Astrazeneca, 1.729 Johnson & Johnson e 8.482 Moderna. A riceverle sono stati 9.905 impiegati all'interno delle strutture socio sanitarie del territorio, 26.889 ultra 80enni, 1.298 forze di polizia, 1.858 ospiti di rsa, 26.424 under 80, 7.026 operatori scolastici, 17.025 soggetti vulnerabili per patologia, 799 uffici giudiziari, 61 vigili del fuoco, 2.916 caregiver e 11 tra donne in gravidanza e casistiche particolari. Per quello che concerne le seconde dosi invece, sono stati inoculati 40.090 vaccini Pfizer, 1.981 Astrazeneca e 4.777 Moderna. A riceverli sono stati 8.734 impiegati nelle strutture socio sanitarie, 25.419 ultra 80enni, 256 forze di polizia, 1.652 ospiti di rsa, 2.013 under 80, 1.759 operatori scolastici, 6.929 soggetti vulnerabili per patologia, 2 uffici giudiziari, 11 vigili del fuoco, 56 caregiver e 17 tra donne incinta e casiste particolari.

Vaccinazione riservata soltanto a persone residenti o domiciliate in Toscana

L'accesso alla vaccinazione è consentito esclusivamente a chi è residente o domiciliato in Toscana “per motivi di lavoro, di assistenza familiare o per qualunque altro giustificato e comprovato motivo che imponga una presenza continuativa nella Regione o Provincia Autonoma”, secondo quanto disposto nell’ordinanza n. 3/2021 del commissario straordinario per l’Emergenza Covid 19, Francesco Paolo Figliuolo. È quanto precisa la Regione in seguito alla diffusione di notizie e dichiarazioni in base alle quali alcuni cittadini residenti in Umbria avrebbero ricevuto il vaccino in Toscana. Pertanto, chi non fosse residente o domiciliato in Toscana per le ragioni previste dall’ordinanza e avesse effettuato la prenotazione dovrà cancellarla sul portale regionale, dal momento che non può effettuare la vaccinazione. La Direzione Sanità, welfare e coesione sociale della Regione Toscana ha provveduto, fra l’altro, a inviare un’apposita comunicazione alle Aziende sanitarie per intensificare i controlli nel rispetto dei requisiti richiesti, per accedere correttamente alla vaccinazione.

Nati dal 1972 al 1981

Le agende per la prenotazione si apriranno a partire da lunedì 17 maggio. Questo il calendario stabilito dalla Regione Toscana: il 17 maggio prenotazioni aperte per i nati nel 1972 e nel 1973, il 18 maggio prenotazioni aperte per i nati nel 1974 e nel 1975, il 19 maggio prenotazioni aperte per i nati nel 1976 e nel 1977, il 20 maggio prenotazioni aperte per i nati nel 1978 e nel 1979, il 21 maggio prenotazioni aperte per i nati nel 1980 e nel 1981.

539fb688-9ebc-42b0-903c-dcea07cfd815-2

Nati dal 1941 al 1971

Questa fascia di popolazione può prenotare la vaccinazione sul portale, oppure chiamare il 800 11 77 44 dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 17.00 escluso le persone con elevata fragilità (persone estremamente vulnerabili; disabilità grave). Infine, per i nati negli anni 1970 e 1971 (ovvero per i 51 e 50enni) le agende saranno aperte sabato 15 maggio.

Over 80 e rsa

Queste due categorie di popolazione, così come previsto dal piano ministeriale, sono state le prime ad accedere alle vaccinazioni. Attualmente, secondo quanto riportato dalla Regione Toscana, operatori e ospiti delle residenze sanitarie assistite sono stati vaccinati tutti mentre, per gli ultra 80enni le stime parlano di una coperta del 97% della popolazione presente in Toscana. Dallo stesso governo regionale era stato indicato il 15 maggio come giorno in cui sarebbero state completate tutte le vaccinazioni agli over 80. Fino ad oggi le persone con più di 80 anni (compiuti) hanno potuto prenotare la vaccinazione sul portale, oppure chiamare il n° 800 11 77 44 dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 17.

Soggetti con elevata fragilità

Attualmente sono oltre 97mila i toscani appartenenti a questa categoria che hanno ricevuto la prima dose di vaccino anti Covid. Altri 46mila invece, sono riusciti a completare il ciclo vaccinale. Per questa fascia di popolazione, (persone estremamente vulnerabili e/o con gravi disabilità), che non hanno compiuto 80 anni ad oggi, è necessario registrarsi sul portale regionale (possono esserci degli intervalli di chiusura delle registrazioni)Una volta fatta la registrazione, sia le persone in categoria A che quelle in categoriaB, possono prenotare la vaccinazione sul portale inserendo il codice di prenotazione (8 cifre) ricevuto per sms. È necessario presentarsi all’appuntamento con la documentazione che attesti la patologia e/o la condizione di disabilità, che sarà verificata dai professionisti al punto vaccinale. Le persone estremamente vulnerabili e/o con disabilità gravi che durante la registrazione hanno dichiarato di essere impossibilitate a muoversi vengono contattate dalle aziende sanitarie territoriali e vaccinate a domicilio. I genitori/tutori/affidatari di minori fino a 16 anni estremamente vulnerabili e/o con disabilità gravi (ad oggi non vaccinabili in virtù della loro età), già registrati sul portale regionale, saranno contattati dalle aziende sanitarie per la vaccinazione. Per tutti gli altri conviventi e/o caregiver delle persone affette da patologie per le quali il piano nazionale ne prevede la vaccinazione (persone estremamente vulnerabili persone portatrici di disabilità gravi) già registrati sul portale, riceveranno un sms con codice a 8 caratteri per prenotare la vaccinazione. Persone con comorbità di età 60 anni, senza quella connotazione di gravità riportata per le persone estremamente vulnerabili (tabella 5 delle Raccomandazioni ad interim sui gruppi target della vaccinazione) possono prenotare per fascia di età.

È stata riaperta la registrazione per le persone ad elevata fragilità anche oltre gli 80 anni. Si potranno registrare tutte le persone (ad esempio con diabete, grave obesità, malattie epatiche e altre patologie indicate nel portale, secondo le tabelle del ministero della Salute), che nelle scorse settimane erano state segnalate dai centri specialistici ma non avevano effettuato la preadesione.

Personale scolastico e universitario, docente e non docente

Al momento sono sospese le prenotazioni, secondo le nuove disposizioni nazionali sulle priorità della vaccinazione. Le attività procederanno on i richiami (2° dose), secondo l’appuntamento già fissato, per chi ha già ricevuto la prima dose. Secondo le stime fornite dalla Regione Toscana, l'81 per cento di questa categoria è stato sottoposto all'inoculazione del farmaco (oltre 130mila prime dosi).

Forze dell’ordine

Sono aperte le prenotazioni sul portale

Personale sanitario e socio-sanitario e delle rsa

Si procede al completamento della vaccinazione, in sintonia con le disposizioni nazionali stiamo verificando lo stato vaccinale degli esercenti le professioni sanitarie e degli operatori di interesse sanitario soggetti all'obbligo di vaccinazione, come previsto dal D.L. n.44 del 01 aprile 2021 

Riserve

È possibile iscriversi tra i “riservisti” per i centri vaccinali raggiungibili entro 30 minuti dalla chiamata. Per iscriversi è necessario entrare sul portale di prenotazione nella categoria di appartenenza, quando aperto, inserire i dati anagrafici richiesti e cliccare sul tasto R per quei centri vaccinali facilmente raggiungibili ove è esaurita la disponibilità di vaccini prenotabili. Sarà inviato un sms di conferma. Nel caso in cui a fine giornata avanzino dosi di vaccino, i “riservisti” saranno contattati telefonicamente e potranno raggiungere entro 30 minuti il punto vaccinale prescelto. L’iscrizione alla lista di riserve non preclude una successiva prenotazione presso un punto vaccinale disponibile; in tal caso viene automaticamente meno l’iscrizione alle liste dei riservisti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaccino anti Covid: dal 17 maggio prenotazioni aperte agli ultra 40enni. Oltre 46mila aretini immunizzati, i dati e le info

ArezzoNotizie è in caricamento