Report vaccinazioni, in provincia 26mila dosi iniettate. Astrazeneca, attesa la decisione dell'Ema

La tipologia di vaccino più diffusa è quella Pfizer (16mila 196 dosi). L'aggiornamento dell'Asl Toscana Sud Est

Sono quasi 26mila le dosi di vaccino iniettate in provincia di Arezzo, per la precisione 25.961. E' quanto comunica l'Asl Toscana sud est mostrando l'andamento della campagna vaccinale nel territorio dell'azienda sanitaria, dove complessivamente i vaccini fatti sono stati fatti oltre 64.777 vaccini. Arezzo appare la provincia capofila, con un numero maggiore di dosi effettuate. Alle 25.961 punture, si aggiungono le seconde dosi, arrivate a quota 9.301. L'aggiornamento ovviamente è influenzato dal ritiro delle dosi del vaccino AstraZeneca, proprio in queste ore l'Ema sta conducendo "un'analisi rigorosa sugli eventi tromboembolici", e sta valutando "caso per caso le reazioni sospette" come riporta l'Ansa. Entro giovedì 18 l'Agenzia europea per i medicinali si pronuncerà su AstraZeneca.

Prima dose

In particolare nelle rsa ne sono stati iniettati 1.464, gli operatori scolastici ne hanno ricevuti 6.271, il personale sanitario 6.933, le forze di polizia 1.013, il personale degli uffici giudiziari 765, il personale non sanitario che opera nelle strutture sanitarie 1.472. Poi gli over 80: 7.188 aretini hanno ricevuto la prima dose. 

La tipologia di vaccino più diffusa è quella Pfizer (16mila 196 dosi) poi AstraZeneca (8.196) e Moderna (1.569).

Seconda dose

In provincia di Arezzo continuano anche le chiamate per le seconde dosi. Dei 9.301 che hanno completato il ciclo di vaccinazione, 6.645 sono gli operatori sanitari, 1277 gli ospiti delle rsa, 1.200 il personale non sanitario. 

Il punto su AstraZeneca

Cosa deve fare chi era prenotato per il vaccino AstraZeneca? "Da ieri pomeriggio le somministrazioni sono state sospese in base al principio di precauzione - commentano Evaristo Giglio, direttore della zona Aretina, Casentino e Valtiberina e Anna Beltrano, direttrice della campagna vaccinale. Giovedì sarà la giornata decisiva: è infatti atteso il parere di Ema, in base al quale la Regione Toscana deciderà come proseguire. E' prevedibile che nei prossimi giorni saranno riaperte le prenotazioni riservando i posti ai soggetti che hanno avuto l'appuntamento sospeso. Chi ha fatto la prima dose dovrà attendere indicazioni per le quali c'è tempo: le seconde dosi inizieranno  a maggio". 
Il  principio di precauzione impone la gestione del rischio a fronte di eventi avversi. Quindi una sospensione per consentire agli esperti di Ema di valutare tutte le informazioni disponibili sui cosiddetti eventi avversi che, per ora non si sono verificati all'interno della nostra Asl che prosegue regolarmente le somministrazioni degli altri vaccini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giù dal ponte, dispiegamento di soccorsi e volo d'urgenza a Siena. Deceduto un giovane

  • Toscana: aperte le prenotazioni per il vaccino per i nati nel 1957 e 1958. Giani: "Over 50 dal 13 maggio"

  • Schianto auto-moto, muore il farmacista Giulio Innocenzi. Il ricordo: "Persona meravigliosa, amava la vita"

  • Nuovi contagi stabili in Toscana. I dati delle incidenze provinciali e comunali

  • Auto si ribalta, muore un 36enne. Grave una donna di 33 anni

  • 11 meraviglie della provincia di Arezzo da visitare gratis nella Giornata delle Dimore Storiche

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento