rotate-mobile
Salute

Terza dose vaccino: dal 1° dicembre prenotazioni aperte per ultra 40enni. Cosa cambia e chi può farla

La provincia di Arezzo conta un totale di 19.206 cittadini a cui è stata inoculata la terza dose di farmaco anti Covid. Per la maggior parte si tratta di ultra 80enni (8.974 hanno tra gli 80 e gli 89 anni e 2.867 più di 90 anni)

La terza dose di vaccino anti Covid, le cosiddette “booster”, potranno essere richieste anche da cittadini tra i 40 e i 60 anni a patto che abbiano ricevuto la seconda almeno sei mesi prima. Sono queste le specifiche previste dal ministero della Salute in merito ai prossimi step della campagna di immunizzazione contro il Covid. Ad essere inoculato sarà un vaccino a mRna e, come detto, potrà essere ricevuto solo da coloro che avranno completato il primo ciclo da qualche tempo.

Chi può accedere alla terza dose

Come noto i primi a ricevere il via libera da parte del ministero per la terza dose sono stati i cittadini appartenenti alla categoria degli immunocompromessi (pazienti trapiantati, oncologici e con patologie autoimmuni). Per loro è stata prevista la dose addizionale di farmaco anti Covid da ricevere almeno 28 giorni dall’ultima. Contestualmente sono state previste anche le dosi booster ovvero dei richiami in seguito al completamento del primo ciclo. Anche in questo caso è noto che i primi beneficiari sarebbero stati gli over 80, ospiti e personale delle rsa e sanitari. Successivamente una nuova circolare del ministero ha allargato la platea a tutti gli over 60 e ai soggetti iperfragili, poi a tutti i soggetti vaccinati da almeno sei mesi con una unica dose di vaccino Johsohn & Johnson (indipendentemente dall’età).

Cosa cambia dal 1° dicembre

Di questi giorni la notizia riguardante l’estensione della possibilità di terza dose anche ai 15 milioni di italiani tra i 40 e i 59 anni già vaccinati con due dosi almeno sei mesi prima. Ad essere inoculati saranno esclusivamente Pfizer o Moderna. Le prenotazioni possono avvenire sempre secondo la modalità via web mentre il green pass della terza dose ha validità di 12 mesi. Per ora non vige l’obbligo di terza dose per nessuno. Ma è in arrivo la proroga dell'obbligo vaccinale per i sanitari e il personale che lavora nelle rsa (le uniche categorie finora per le quali vige l’obbligo del ciclo vaccinale primario).

Terze dosi ad Arezzo

Al momento, secondo i dati della Asl Toscana sud est aggiornati al 9 novembre 2021, la provincia di Arezzo conta un totale di 19.206 cittadini a cui è stata inoculata la terza dose di farmaco anti Covid. Per la maggior parte si tratta di ultra 80enni (8.974 hanno tra gli 80 e gli 89 anni e 2.867 90+).

La campagna di vaccinazione in Toscana: modalità e accesso

È possibile effettuare la terza dose vaccinale, sei mesi dopo la seconda, per i seguenti soggetti:

  • Persone con più di 80 anni possono effettuare la vaccinazione presso gli hub o centri vaccinali con accesso diretto, oppure prenotando sul portale cliccando su “Terza dose richiamo per over 80”; dal proprio medico di medicina generale, contattandolo direttamente, oppure registrandosi sul portale cliccando su “Mi vaccino dal mio medico”; in farmacia previa prenotazione; al proprio domicilio, se impossibilitato a muoversi, contattando il proprio Medico di medicina generale.
  • Persone con più di 60 anni possono prenotare sul portale
  • Persone con elevata fragilità possono effettuare la vaccinazione, prenotando sul portale. Le patologie interessate sono quelle indicate dall’ allegato 2 della circolare del Ministero della Salute
  • Il personale sanitario, socio-sanitario e delle Rsa, che svolgono le loro attività nelle strutture sanitarie, sociosanitarie e socio-assistenziali, pubbliche e private, nelle farmacie, parafarmacie e negli studi professionali, che hanno concluso il ciclo vaccinale da almeno 6 mesi possono prenotare la vaccinazione sul portale.
  • Gli ospiti delle rsa vengono vaccinati presso le strutture.
  • È possibile effettuare la terza dose vaccinale, 28 giorni dopo la seconda, per i seguenti soggetti: i soggetti trapiantati e immunocompromessi, categorie indicate dalla circolare del  Ministero della Salute possono sottoporsi alla vaccinazione (Pfizer e Moderna).

Le persone che rientrano nella categoria target saranno contattate direttamente dalle aziende sanitarie, qualora non venissero contattate, perché non ancora note alle strutture o per un eventuale disguido, potranno richiedere la terza dose, contattando i call center aziendali:

Azienda usl Toscana Centro  055 545454 tasto 1
Azienda usl Toscana Nord Ovest 0585 498008
Azienda usl Toscana Sud Est 800432525
La vaccinazione avverrà in ospedale, nelle sedi ambulatoriali o nei centri specialistici.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terza dose vaccino: dal 1° dicembre prenotazioni aperte per ultra 40enni. Cosa cambia e chi può farla

ArezzoNotizie è in caricamento