Al via i tamponi rapidi (per i casi scolastici) in attesa dei salivari. Macchina operativa al San Donato

Si tratta di tamponi sempre naso-faringei che danno un risultato in 30 minuti grazie al nuovo strumento che da ieri è operativo nel laboratorio di analisi dell'ospedale di Arezzo

E' operativa da circa 24 ore, dopo una giornata di prove, la nuova macchina per analizzare i tamponi rapidi naso-faringei che ricercano l'antigene virale del SarsCov-2. "Si tratta di una tecnologia che in 30 minuti dà il risultato" - spiega Simona Dei direttore sanitario della Asl Toscana Sud Est. "Nel caso ci sia una prima positività, a regime, quello stesso tampone, senza necessità di nuovo prelievo, passa ad essere analizzato dalla seconda macchina che analizza la parte molecolare."

"Dopo la prima giornata di tamponi la programmazione sarà sempre più intensa per sopperire alle richieste di questo periodo - spiega la Dei - i tamponi rapidi di questo tipo saranno dedicati prioritariamente al mondo della scuola, ai casi riscontrati tra studenti, docenti e personale, così da velocizzare lo sblocco di quarantene di intere classi in caso di risultato negativo. Qui convergeranno anche i contatti di casi che devono fare tamponi a dieci giorni dall'isolamento e questo potrà essere fatto tutto molto più rapidamente visto lo strumento così innovativo che può fare oltre 1000 analisi al giorno."

E i tamponi rapidi detti salivari? In alcune regioni se ne parla proprio per la scuola, meno invasivi anche per somministrarli ai bambini. "Si tratta delle cosidette salivette da masticare che poi necessitano della stessa analisi in laboratorio, ma che adesso non sono in uso in Toscana, potrebbero arrivare nelle prossime settimane, ma solo dopo che siano state approvate dal tavolo che la Regione ha con i micro-biologi."

I numeri della scuola

Secondo il dato del 15 ottobre scorso in provincia di Arezzo ci sono 111 studenti positivi e di conseguenza 710 quarantene generate da questi alunni. Anche gli adulti sono coinvolti con 25 insegnanti contagiati che hanno portato a ulteriori 190 quarantene. A questi vanno aggiunti i dati usciti a fine giornata ieri dove è stato raggiunto il picco di contagi e dove le persone in età scolare coinvolte son risultate essere molte altre.

La dotazione del laboratorio di analisi del San Donato

Per sopperire alla mole di lavoro aggiuntiva dovuta all'aumento dei tamponi il laboratorio di analisi del San Donato è stato via via potenziato. Sono quattro le macchine adesso operative per i diversi tipi di analisi sui tamponi. La prima macchina analizza in mezz'ora quelli molecolari rapidissimi che hanno una priorità perché arrivano dalle urgenze del pronto soccorso. Il limite di questa macchina è che ci sono pochi reattivi disponibili e quindi possono essere fatti circa 10 test giornalieri. 

Poi ci sono due macchine che analizzano i tamponi, ma in più ore, danno una certezza di diagnosi in 4/5 ore e viaggiano sopra i 1000 tamponi al giorno. A queste si è aggiunta da circa un giorno la macchina che misura l'antigene virale e che può fare altrettante 1000 misurazioni quotidiane.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spostamenti tra regioni vietati fino al 27 marzo. Cosa cambia col primo Dpcm Draghi

  • La Toscana produrrà vaccini anti Covid

  • Schianto al semaforo tra via Romana e via Vittorio Veneto

  • Coronavirus in Toscana: +953 casi e 15 morti. Il bollettino Covid di oggi

  • Babbo scopre chat degli orrori nel cellulare del figlio adolescente: 4 minori indagati

  • Coronavirus oggi ad Arezzo e in provincia: quasi 100 nuovi casi. Due donne morte in ospedale

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento