Martedì, 18 Maggio 2021
Salute

Tamponi gratuiti per gli studenti: farmacie prese d'assalto ma il progetto deve ancora partire

Studenti e familiari hanno cominciato a interessarsi dei tamponi gratuiti dopo che la Regione ha cominciato a diramare l'elenco delle farmacie aderenti. Però chi lo ha fatto in queste ore lo ha dovuto pagare

Il progetto dei tamponi gratuiti per gli studenti e per i loro familiari è stato presentato, ma non è ancora entrato a regime. Gli accordi sono stati firmati, si stanno componendo le liste delle farmacie pubbliche e private aderenti, ma se uno studente si reca in farmacia per il test ancora oggi lo paga. A prezzo calmierato di 20 o 22 euro a seconda della tipologia del test, ma non può ancora averlo gratuito.

Se ne sono accorti tutti coloro che nelle ultime ore lo hanno fatto perché si sono recati spontaneamente nelle farmacie apparse nell'elenco comunicato dalla Regione, ben consapevoli dell'importanza dello screening della popolazione scolastica, magari con la speranza di poter tornare prima possibile in presenza. 

Le famiglie ci sono giustamente rimaste male quando hanno dovuto pagare, invece che riceverlo gratuitamente. Dove è stato l'inghippo? Probabilmente in una comunicazione incompleta da parte della Regione stessa che ha diramato i nomi delle farmacie, citando accordi firmati, senza indicare una data di partenza effettiva del nuovo progetto che comunque durerà due mesi dal momento dell'adozione della delibera.

Le farmacie sia comunali che private associate a Federfarma sono in rampa di lancio e hanno cercato di rispondere a tutte le sollecitazioni arrivate in queste ore dai cittadini.

Per quanto riguarda l'Afm è partita anche un'operazione di rafforzamento del personale con la ricerca e le prime assunzioni di infermieri proprio per le operazioni di screening attraverso tamponi e sierologici. Per il resto in generale sembra che manchi ancora qualche ingranaggio da mettere a posto, linee guida del progetto e chiarezza nella gestione dei tamponi convenzionati e quindi gratuiti per gli studenti e i loro familiari.

Non resta che attendere l'inizio della prossima settimana e magari una comunicazione istituzionale più puntuale,

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tamponi gratuiti per gli studenti: farmacie prese d'assalto ma il progetto deve ancora partire

ArezzoNotizie è in caricamento