Salute

Operatori della Salute Mentale di Arezzo protagonisti a Roma con il film "Metamorfosi dell'anima"

In concorso il corto della regista e arteterapeuta Rita Carioti che si basa sul lavoro prodotto in un laboratorio organizzato dal Dsm

Un percorso di riabilitazione bio-psico-sociale vissuto al Distretto della Salute Mentale di Arezzo è diventato un cortometraggio ed è protagonista al Film Festival "Lo Spiraglio" di Roma.

Sono proprio le operatrici e gli operatori della Salute Mentale di Arezzo protagonisti del concorso che si tiene da oggi e fino al 18 aprile.

L'evento è organizzato dalla Asl Roma 1 e Roma Capitale al Maxxi Museo nazionale delle arti del XXI secolo. Il festival prevede corti, lungometraggi ed eventi speciali sul tema della salute mentale.

"I nostri operatori - spiegano dalla Asl Toscana Sud Est - saranno presenti con il film “Metamorfosi dell'Anima” della regista e arteterapeuta Rita Carioti. Il film, selezionato nel concorso ufficiale del festival, racconta un percorso di riabilitazione bio-psico-sociale attraverso l'arte-terapia in un laboratorio che si è tenuto tra il 2016 e il 2018. Questo percorso è diventato un video di 30 minuti che è stato selezionato dalla giuria e che parteciperà al Festival di Roma."

Dopo un convegno e una mostra durata più di un mese nei locali della Provincia di Arezzo che hanno prodotto due cataloghi fotografici che raccontano il percorso, il film completa la narrazione di questa positiva esperienza.

Il progetto ideato e curato da Rita Carioti, è stato seguito da Barbara Abatangelo educatrice professionale, Loredana Betti dirigente psicologa, Alessandra Guidi  dducatrice professionale, Michele Travi direttore U.O.C. psichiatria e responsabile dell'unità funzionale della Salute Mentale Adulti della Zona aretina Casentino Valtiberina.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Operatori della Salute Mentale di Arezzo protagonisti a Roma con il film "Metamorfosi dell'anima"

ArezzoNotizie è in caricamento