rotate-mobile
Salute

Carenza di sangue: ecco chi può donare e come

Il 'meteo del sangue' in Toscana aggiornato alla data di ieri (1° agosto) evidenza alcune criticità. Ecco chi può donare e come fare

L'arrivo dell'estate comporta rischi e situazioni difficili da affrontare in ambito sanitario, non solo situazioni legate alle alte temperature. L'estate con viaggi e vacanze porta spesso e volentieri, magari senza pensarci, a ritardare l'appuntamento dei donatori con il centro trasfusionale.

Ieri mattina il Centro Regionale Sangue della Toscana ha diramato un bollettino che evidenza situazioni di criticità e altr di emergenza rendendo necessaria una pianificazione di donazioni e magari l'ingresso di nuovi donatori.Meteo_sangue_Toscana_1_agosto_2022-2

Ma chi può donare?

Chi è già donatore conosceperfettamente l'iter e i tempi per così dire di recupero tra una donazione e l'altra. Per i nuovi donatori è invece bene studiare il regolamento precisando subito che la donazione è volontaria, anonima, non retribuita e consapevole: una garanzia quindi per la salute di chi riceve e di chi dona.

Possono donare uomini e donne con una età compresa tra i 18 e i 70 anni. È necessario pesare almeno 50 kg ed essere ritenuto in stato di buona salute.

Prima della prima donazione il potenziale donatore dovrà prendere un appuntamento presso il centro trasfusionale più vicino tramite una delle associazioni (AVIS, Fratres e così via).

Il medico trasfusionista effettuerà una visita, un prelievo di sangue per verificare lo stato di salute del paziente e scongiurare eventuali patologie. Una volta ottenuta l'idoneità (si parla di un lasso di tempo di 7 giorni circa) verrà prenotato l'appuntamento per la donazione.

Ogni sacca di sangue donato comporta una visita preliminare per il donatore e una attenta analisi di sangue o plasma. Dopo la donazione ti sarà offerta una colazione. In occasione degli esami di prequalificazione e ad ogni donazione ti sarà consegnato il giustificativo per assenza-permesso lavoro come da normativa vigente. È consigliabile prenotare sempre la donazione presso il servizio trasfusionale o le associazioni di volontariato per evitare inutili attese e per permettere al sistema di programmare la raccolta in base alle necessità di volta in volta individuate.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carenza di sangue: ecco chi può donare e come

ArezzoNotizie è in caricamento