Vaccino anti Covid: si parte da sanitari e rsa. Ecco dove prenotarsi

L'azienda sanitaria Toscana sud est ha dato comunicazione che l'avvio delle procedure è previsto per le ore 14 di oggi, 15 dicembre

La Asl Toscana sud est attraverso i propri canali social comunica a tutti i cittadini l'avvio della campagna di approvvigionamento dei medicinali utili a contrastare il diffondersi del Coronavirus nel territorio provinciale. Una sorta di prima esplorazione volta, come spiegato dall'azienda sanitaria, a "conoscere con anticipo la volontà dei singoli destinatari per poter indirizzare alla Regione il numero più preciso di dosi". Ma attenzione perché, come ampiamente ricordato in tutte le platee nazionali, la procedura partirà seguendo un percorso ben preciso basato su fasce di priorità e i primi a ricevere i vaccini saranno coloro che hanno maggiore probabilità di venire in contatto con il virus: personale sanitario e persone fragili. Questi ultimi, nel caso della Asl sud est, saranno a loro volta divisi per fasce prioritarie e i primi a sottoporti alla vaccinazione saranno gli ospiti delle rsa. Pertanto è necessario prestare la massima attenzione, al momento, chi non appartiene a queste due fasce di popolazione non deve esprimere la propria adesione. Le procedure prenderanno avvio dalle 14 di oggi, 15 dicembre.

I tempi, dosi e modalità di prenotazione

Entro venerdì 18 dicembre è possibile esprimere la propria adesione alla prima fase vaccinale. Gli operatori sanitari hanno ricevuto per mail tutte le indicazioni. Parte dal 15 gennaio la vaccinazione anti Covid che per la prima fase sarà destinata agli operatori sanitari e socio sanitari ed alcuni soggetti più fragili, come gli ospiti delle residenze sanitarie assistite.

La vaccinazione non è obbligatoria, ma è necessario conoscere con anticipo la volontà dei singoli destinatari per poter indirizzare alla Regione il numero più preciso di dosi. La quantità in arrivo in Toscana corrisponde, al momento, al numero totale di queste due fasce di popolazione, quindi circa 130.000 dosi. La Regione ha indicato con una mail, a tutti gli operatori le modalità per accedere ad una piattaforma dedicata a raccogliere le adesioni volontarie, inserendo i propri dati personali. I singoli soggetti potranno esprimere il loro consenso a sottoporsi a questa prima fase vaccinale entro le ore 12 di venerdì 18 dicembre. L’azienda sanitaria precisa che tale dichiarazione non è in alcun modo vincolante, ovvero coloro che eserciteranno l’opzione non saranno comunque vincolati all’obbligo di vaccinarsi se nelle prossime settimane dovessero cambiare idea. Per aderire qui il link https://prenotavaccino.sanita.toscana.it

Schermata 2020-12-15 alle 12.13.26-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spostamenti in Toscana, nuova ordinanza del presidente della Regione Giani

  • "Babbone mi hai dato l'amore di una vera famiglia, ti ringrazio così", la commovente storia aretina a C'è posta per te

  • Notte violenta in centro. Picchiano e rapinano un uomo e mettono a segno un furto: 4 arresti

  • Assunzioni. Ad Arezzo oltre 14mila ingresso nel mondo del lavoro ma le figure professionali scarseggiano

  • Beni confiscati alle mafie, 43 immobili sono ad Arezzo: la mappa comune per comune

  • Le classifiche dalla serie C alla Terza categoria | 2020/2021

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento