Sabato, 24 Luglio 2021
Salute

Sospeso il vaccino Astrazeneca agli under 60: stop modifica della prenotazione per la seconda dose

Niente richiamo con il siero inglese per tutti coloro che hanno meno di 60 anni di età, così la campagna vaccinale della Toscana deve essere riprogrammata, garantendo, per questa fascia, Pfizer o Moderna,

Il caos Astrazeneca investe anche la Toscana: nella notte è stata diramata una circolare alle regioni con le nuove indicazioni per la somministrazione delle dosi. Questo tipo di vaccino è stato sospeso per tutte le persone che hanno meno di 60 anni, il che pone anche un problema relativo ai richiami: chi ha già avuto Astrazeneca e non è Over 60 non potrà avere lo stesso tipo di siero per la seconda dose.

Così, ad esempio, la Toscana sospende al momento la possibilità di modificare la prenotazione già fatta per i richiami. Nei prossimi giorni occorrerà riprogrammare un gran numero di somministrazioni: gli Under 60 che hanno avuto in sorte Astrazeneca, dovranno invece ricevere ora Pfizer o Moderna. La Regione fa sapere che però prosegue sul portale regionale Prenota Vaccino la possibilità, attivata ieri, di modificare la prenotazione della prima dose, ovvero anticipare o posticipare la data e il luogo della somministrazione (entrando su “Modifica prenotazione”).

Invece, proprio a seguito della circolare del Ministero della Salute inviata nella notte, è stata invece temporaneamente sospesa sul portale la funzione di modifica della prenotazione della seconda dose: la circolare, come detto, blocca i richiami con AstraZeneca per le persone con meno di 60 anni. La sospensione - spiega la Regione Toscana - "si è resa necessaria al fine di riprogrammare i richiami delle persone con meno di 60 anni che hanno effettuato la prima dose con AstraZeneca". Non solo. "Nella circolare ministeriale si fa anche riferimento all’adeguamento dei consensi informati, che devono essere aggiornati in base alle nuove direttive".

Infine una previsione, nella speranza che vaccini alternativi siano disponibili nelle adeguate quantità: "Si ritiene - concludono dalal Regione - che la funzione di modifica per l’anticipo della data di somministrazione della seconda dose potrà essere riattivata all'inizio della prossima settimana, dopo le necessarie verifiche tecniche imposte dalla nuova circolare e compatibilmente con la disponibilità di dosi dei vaccini mRna - ovvero Pfizer e Moderna - negli intervalli temporali interessati".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sospeso il vaccino Astrazeneca agli under 60: stop modifica della prenotazione per la seconda dose

ArezzoNotizie è in caricamento