rotate-mobile
Venerdì, 30 Settembre 2022
Salute

Addio al "superticket" su farmaci ed esami specialistici. I risparmi per fasce di reddito

Dal 1° settembre sarà abolito il ticket aggiuntivo per prestazioni specialistiche d'ambulatorio e medicine, una quota variabile in Toscana in base al reddito (fino a 4 euro per i farmaci e fino a 30 per gli esami) che scomparirà, in linea con quanto previsto dalla Legge di Bilancio 2020

Addio "superticket": dal 1° settembre sarà abolito il ticket aggiuntivo per prestazioni specialistiche d'ambulatorio e per medicine, una quota variabile in Toscana in base al reddito (fino a 4 euro per i farmaci e fino a 30 per gli esami) che scomparirà, in linea con quanto previsto dalla Legge di Bilancio 2020.

Le medicine

"Nello specifico - spiega una nota della Regione - è abolito il ticket sui farmaci, articolato per fasce economiche (reddito fiscale o Isee) come illustrato nello schema seguente".

Soggetto esente

Non paga

Classe di reddito familiare fiscale fino a 36.151,98 euro

Non paga

Classe di reddito familiare fiscale 36.151,99 - 70.000 euro

2 euro

Classe di reddito familiare fiscale 70.000,01 - 100.000 euro

3 euro

Classe di reddito familiare fiscale superiore a 100.000 euro

4 euro

Le prestazioni specialistiche

"Per quanto riguarda le prestazioni specialistiche - continua la Regione - è abolito il ticket aggiuntivo articolato per fasce economiche su tutte le prestazioni garantite dal Servizio Sanitario Regionale: visite, prestazioni di diagnostica per immagini (RX, Ecografie, TC e RM), chirurgia ambulatoriale, prestazioni di riabilitazione. Nello schema, che segue, è riportato il ticket attualmente in vigore e che sarà abolito dal primo settembre".

Soggetto esente

Non paga

Classe di reddito familiare fiscale fino a 36.151,98 euro

Non paga

Classe di reddito familiare fiscale 36.151,99 - 70.000 euro

10 euro

Classe di reddito familiare fiscale 70.000,01 - 100.000 euro

20 euro

Classe di reddito familiare fiscale superiore a 100.000 euro

30 euro

Dal prossimo primo settembre, quindi, per ogni ricetta di prestazioni specialistiche ambulatoriali, tutti i cittadini che non fruiscono di esenzioni pagheranno un importo massimo pari a 38 euro, ossia la franchigia riferita al ticket ordinario.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Addio al "superticket" su farmaci ed esami specialistici. I risparmi per fasce di reddito

ArezzoNotizie è in caricamento