I disturbi alimentari nel bambini: quando rivolgersi allo specialista

Una piccola guida che può aiutarvi a riconoscere i primi "campanelli d'allarme

I disturbi alimentari non vanno mai sottovalutati soprattutto se si presentano nei bambini perchè in questo caso potrebbero nascondere problematiche più profonde che potrebbero manifestarsi con maggiore criticità nel tempo. Riconoscerli e affrontarli con un bravo medico specialista è la prima cosa da fare, ma spesso i sintomi non sono così chiari da far scattare il classico campanello d’allarme. 

Qualcosa non va se…

Qualcosa non va nell’alimentazione del bambino quando compaiono questi sintomi: 

-    Rifiuto del cibo reiterato e in situazioni specifiche

-    Estrema selezione degli alimenti (nei bambini più grandi): occhio al rifiuto anche solo di assaggiare alimenti nuovi 

-    Disfagia funzionale: il bambino mostra parziale rifiuto del cibo per paura di vomitare o soffocare, anche se non ha patologie particolari

I disturbi alimentari più frequenti 

•    disturbo della nutrizione: in cui il bambino non riesce ad assumere la quantità e la qualità di nutrienti necessarie al suo sviluppo, andando incontro a problemi della crescita;

•    comportamento “pica”: ossia l’abitudine che hanno alcuni bambini di ingerire sostanze non commestibili, come i sassi o la sabbia;

•    disturbo di ruminazione: un problema legato a frequenti episodi di rigurgito, da ricollegare però unicamente a disturbi comportamentali e non a malattie, come il reflusso gastroesofageo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Coronavirus, sei nuovi casi nell'Aretino. Contagiati 19enni di ritorno da una vacanza all'estero

  • I 15 borghi fantasma della Toscana che dovreste visitare

  • Muore in moto a 51 anni: dramma alle porte della provincia di Arezzo. Era in viaggio col figlio

  • Pioggia di bonus in arrivo: sconti sulle cene al ristorante, scarpe, vestiti e arredi

  • Miss Toscana a 17 anni, il teatro Petrarca, gli affetti. Anna Safroncik: "Vi racconto la mia Arezzo"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento