Ansia e cattivo umore? Possiamo combatterli a tavola

Se ci sentiamo tristi o angosciati, anche una corretta alimentazione può aiutarci a stare meglio. Vediamo come

L'emergenza per la diffusione del Coronavirus ci ha costretto a cambiare le nostre abitudini quotidiane. Non solo quelle legate al lavoro e alla vita sociale ma anche quelle alimentari. Trascorrere molto tempo senza contatti, senza le parole di un amico o di un parente, senza uscire all'inizio della primavera può influire come non mai sul nosto umore. Complici poi le notizie che leggiamo e ci arrivano, in attesa di tornare alla vita di prima, può accadere a tutti di essere colti da tristezza, avvertendo ansia e angoscia. La diminuzione dell’esposizione alla luce solare induce una diminuzione nel nostro organismo della serotonina, un neurotrasmettitore legato anche  al controllo del tono dell’umore. 

Autocertificazione per spostamenti: come funziona. Scarica il modulo

Come fare per superare il malumore? Esistono certo vari modi, ma uno - forse più insospettabile - è a tavola, mangiando i cibi giusti

Per stimolare la produzione di serotonina, possiamo assumere il triptofano, un aminoacido essenziale contenuto in molti cibi, per cui è importante assicurare buone fonti di triptofano attraverso l’alimentazione. Il triptofano viene trasportato al cervello e lì convertito in serotonina. 

Ecco, allora, quali sono gli alimenti che, più di altri, svolgono un ruolo essenziale per rinverdire lo spirito afflitto dalla fiacchezza e malinconia: 

1- YOGURT E LATTICINI. Il latte, lo yogurt e gli altri latticini sono una grande fonte di calcio, un minerale che svolge un ruolo centrale in molti processi del nostro organismo. Il miglior modo per iniziare la giornata, dunque, è quello di caricarsi con una colazione sana ed equilibrata accompagnata da un buon bicchiere di latte.

2- MANDORLE. Tutti i semi oleosi sono un ottimo alleato dell'umore da assumere come spuntino spezzafame a metà mattina o metà pomeriggio. La frutta secca, infatti, è ricca di magnesio e aiuta a proteggere il nostro corpo da stanchezza fisica e mentale. 

3- UOVA. Sono ricche di vitamina D, vitamina E, zinco e Omega 3 che influiscono positivamente sullo stato d'animo. 

4- PASTA E RISO. Costituiscono una buona fonte di energia, specialmente di carboidrati e di triptofano, precursore della serotonina, l’ormone che regola l'umore.

5- BANANE. Ricche di potassio e di magnesio, due sostanze che aiutano a ritrovare energia e benessere. Inoltre, contengono cromo, una sostanza che aiuta a regolare proprio la serotonina.

6- SALMONE. Elisir del buonumore, è molto ricco di Omega 3, acidi grassi essenziali che vanno ad agire sulla serotonina e sono preziosi per il funzionamento del nostro cervello, ma anche di Vitamina D, un vero e proprio antidepressivo naturale che va a regolare gli sbalzi d’umore.

7- CARNE DI POLLO. Ricca di proteine, contiene pochissimi grassi e aiuta, grazie alle vitamine in essa contenute come la vitamina B6, a contrastare malumore e stanchezza.

8- CIOCCOLATO. Grazie al triptofano, è un ottimo cibo antidepressivo che riduce lo stress e regala una piacevole sensazione di benessere. Ma solo quello fondente!

9- AVENA. È un cereale ricco di fibre, di carboidrati e una buona fonte proteica, mix di sostanze perfetto per ricaricare il corpo senza appesantirlo. Inoltre, l’avena contiene zinco, un minerale molto utile per contrastare la fatica, la perdita di energia e ritrovare la calma.

10- LENTICCHIE. Questo legume ha mille virtù: è nutriente, si adatta facilmente in cucina ad ogni ricetta ed è gustoso. Il migliore impiego di questo alimento è, assieme ai cereali, nelle zuppe. Contiene ferro e fornisce al nostro corpo potassio e fosforo, coinvolti in processi fisiologici importanti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Quando si esce dalla zona rossa? Le Toscana spera a dicembre. Ma Arezzo ha un indice Rt che spaventa

  • Sushi ad Arezzo, i migliori ristoranti

  • "In tre giorni la situazione è precipitata", il messaggio del veterinario Brandi che lotta contro il Covid

  • Nuove regole allo studio per Natale e Capodanno: verso il Dpcm del 3 dicembre

  • Coronavirus, sono 2.207 i nuovi casi in Toscana. 48 i decessi: quattro sono aretini

  • Nuovi assetti bancari in provincia:18 filiali Ubi passano a Bper. Tra queste anche la sede storica di Banca Etruria

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento