Attualità

Il piano di Draghi per le riaperture: torna la zona gialla dal 26 aprile, ristoranti aperti anche la sera

In concomitanza con la campagna di immunizzazione degli italiani ecco che il governo ha sciolto le riserve su quello che sarà il piano di ritorno alla normalità pre Covid

Zona gialla dal 26 aprile. Ma attenzione, potrà essere applicata soltanto nei territori dove i dati epidemiologici lo consentiranno. L'annuncio, dopo le indiscrezioni delle ultime ore, è quello del premier Mario Draghi che, al termine di una lunga mattinata di confronto, ha incontrato la stampa per fornire i dettagli della ripartenza: si anticipa di una settimana l'allentamento delle restrizioni, in origine fissato a partire da maggio. Ma restano gradualità e cautela. Questi i punti sui quali si concentrerà l'azione del governo nei prossimi mesi che, come detto, segneranno l'avvio del percorso di riapertura.

Toscana, un'altra settimana in zona arancione

"Si può guardare al futuro con prudente ottimismo e fiducia - ha specificato Draghi - Si anticipa al 26 di questo mese l'introduzione della zona gialla e per le riaperture si dà priorità alle attività all'aperto. Il governo oggi ha preso un rischio, un rischio ragionato e fondato sullo studio dei dati che sono in miglioramento oltre che sulla convinzione che i comportamenti alla base dei protocolli di riapertura siano rispettati. Dobbiamo cercare di non transigere sui comportamenti e rispettare le misure di protezione personale. La campagna vaccinale sta continuando e i dati sono più che incoraggianti. Questo è stato un punto che ci ha convinto fermamente di anticipare le riaperture".

E dunque, in concomitanza con la campagna di immunizzazione degli italiani ecco che il governo ha sciolto le riserve su quello che sarà il piano di ritorno alla normalità pre Covid. Come detto, dove i dati lo consentiranno sarà possibile rispolverare la "zona gialla". Cosa cambia?

Scuola in presenza dal 26 aprile

Con questa disposizione in aula tornerebbero anche i ragazzi delle superiori. Attualmente il decreto legge valido fino al 30 aprile, ha consentito per le scuole dell'infanzia, primaria, e il primo anno delle scuole medie il ritorno in classe in tutto il territorio azionale mentre le classi seconde e terze medie sono in presenza al 100% nelle aree arancioni e gialle. Le classi seconde e terze medie in area rossa fanno scuola a distanza. Le superiori sono in Dad al 100% in area rossa; frequentano con percentuali tra il 50 e il 100% in area arancione.

Ristoranti aperti la sera

I ristoranti potranno rimanere aperti la sera ma solo con i tavoli esterni e dunque il servizio all'aperto già dal 26 prossimo. Tra le misure l'invito a privilegiare le prenotazioni e disporre i tavoli in modo da assicurare il mantenimento di almeno 2 metri di separazione tra i clienti di tavoli diversi negli ambienti al chiuso e di almeno 1 metro di separazione negli ambienti all'aperto, ovvero giardini, terrazze, plateatici, dehors.

"Le palestre riaprono il primo giugno"

Dal 26 aprile dovrebbero essere consentiti gli sport all'aperto, mentre gli stabilimenti balneari e le piscine all'aperto dovrebbero riaprire il 15 maggio e il primo giugno dovrebbero poi riaprire al chiuso anche le palestre. Lo si apprende da fonti di governo.

Spostamenti tra regioni

Tema importante toccato dal presidente del consiglio gli spostamenti tra Regioni. "Saranno consentiti - ha specificato - tra regioni gialle e con un pass tra regioni di colori diversi. La campagna vaccinale sta andando bene, con alcune sorprese, quella è stata una delle cose fondamentali per prendere le decisioni".

Draghi: "La decisione su riaperture presa all'unanimità"

Nessuno scontro tra i partiti che sostengono il governo sul cronoprogramma delle riaperture. La sintesi è stata trovata all'unanimità. "Una decisione così importante si arriva a discuterla con punti di vista che per forza di cose non sono uguali perché le dimensioni di una decisione come questa sono tante. I vari membri avevano in comune una strada verso cui andare e magari differenze di vedute sui singoli aspetti. Sono contento siamo riusciti a trovare una soluzione che contemperi tutti i punti di vista. È stata una decisione presa all'unanimità non a maggioranza". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il piano di Draghi per le riaperture: torna la zona gialla dal 26 aprile, ristoranti aperti anche la sera

ArezzoNotizie è in caricamento