Weekend in zona arancione: cosa cambia. I divieti e le restrizioni

Oggi e domani Toscana e resto d'Italia in zona arancione. Da lunedì 11 il ritorno alla zona gialla

Dopo la zona "gialla rafforzata" di giovedì e venerdì, oggi e domani (domenica 10) l'Italia sarà in zona arancione per due giorni come deciso dall'ultimo decreto legge approvato il 5 gennaio scorso dal consiglio dei ministri con le "ulteriori disposizioni urgenti in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da covid 19" che regola divieti e restrizioni per il periodo dal 7 al 15 gennaio.

Oggi e domani saranno rinforzate le chiusure e le norme a cui attenersi durante il weekend saranno più stringenti.

Zona arancione, cosa si può fare nel weekend

In questo weekend in Toscana gli spostamenti sono consentiti soltanto all'interno del proprio comune, anche se resta la solita raccomandazione di evitare gli "spostamenti non necessari". Per uscire dal proprio comune sarà invece necessaria l'autocertificazione su cui bisognerà indicare il motivo dello spostamento, possibile soltanto per lavoro, salute e situazioni di necessità. Gli spostamenti verso altri comuni non saranno consentiti per fare visita a parenti o amici.

Salva la deroga per i residenti nei comuni con meno di 5mila abitanti: potranno superare i confini del proprio paese e spostarsi verso comuni entro una distanza di 30 chilometri, ma senza raggiungere i capoluoghi di provincia. 

Dopo due giorni con bar, ristoranti e pasticcerie aperti con servizio al tavolo, oggi e domani i locali saranno nuovamente chiusi. Sarà possibile soltanto l'asporto, fino alle 22, e la consegna a domicilio, senza orari. 

I negozi saranno aperti - con i classici obblighi del distanziamento, della mascherina e della misurazione della temperatura -, mentre i centri commerciali saranno chiusi, tranne che per alcune "categorie merceologiche". 

Divieto di spostarsi tra le regioni

In vigore anche per il weekend di sabato 9 e domenica 10 gennaio il divieto di spostamento tra le regioni, con i confini che restano chiusi. 

Si potrà uscire dalla propria regione soltanto per uno dei tre motivi soliti, che dovranno essere motivati con l'autodichiarazione in caso di controllo delle forze dell'ordine in stazioni, aeroporti e strade. È comunque consentito il rientro alla propria residenza, domicilio o abitazione, con esclusione degli spostamenti verso le seconde case ubicate in altra regione o provincia autonoma.

Il ritorno alla zona gialla

Da lunedì 11 la Toscana tornerà in zona gialla. E' quanto stabilito dalla nuova ordinanza del ministro Roberto Speranza che dividerà nuovamente l'Italia in zone "colorate". La Toscana, a partire da lunedì 11, tornerà in zona gialla grazie all'indice di contagio stimato in 0.9, di poco sotto alla soglia dell'1 per la quale scatta la zona arancione. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm in arrivo: regioni chiuse e nuova divisione per colori. Cosa cambia per la Toscana

  • Toscana ancora in zona gialla? Si decide. Nuovo Dpcm: massimo 2 ospiti non conviventi in casa

  • Saturimetro: come funziona e quali sono i migliori modelli da acquistare on line

  • Banda dell'Audi bianca, è caccia aperta: le segnalazioni e la foto virale che fa sperare nell'arresto. Ma è un'altra operazione

  • Marito e moglie fermati da finti militari, picchiati e rapinati

  • "Pettorina finta e Glock in mano, così ho capito che non erano carabinieri". Il vocale che svela i trucchi della banda dell'Audi bianca

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento