Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Attualità

Voucher sport, 70mila euro dal Comune a sostegno degli atleti e delle loro famiglie

Richieste online sul sito del Comune. L'assessore Scapecchi: “misura concreta dal valore economico e sociale”

A questo link al sito del Comune di Arezzo è possibile trovare ogni informazione sui “voucher sport”, la misura di sostegno alle spese d'iscrizione dei figli a corsi, attività e campionati sportivi organizzati da associazioni e società sportive dilettantistiche convenzionate con il Comune e registratesi in un apposito elenco online. In totale, 70.000 euro stanziati dall'amministrazione comunale destinati alle famiglie aventi diritto, un altro aiuto concreto alle loro economie.

“Lo avevamo annunciato qualche settimana fa, ora il contributo è a disposizione di tutte quelle famiglie che, rispondendo ai requisiti richiesti, ne possono beneficiare tramite apposita domanda online – ha detto l'assessore allo sport Federico Scapecchi. E' un sussidio importante, e dal valore sia economico che sociale: non è infatti solo una misura di sostegno per famiglie, ma rappresenta anche uno stimolo al ritorno dei nostri ragazzi all'attività fisica, vera palestra di amicizia, socialità, ed educazione alla competizione sana, un'esigenza particolarmente sentita, soprattutto dopo le limitazioni imposte dall'emergenza sanitaria. Il voucher rappresenta inoltre un contributo indiretto per le società sportive, che potranno contare sul ritorno delle iscrizioni ai propri corsi”.

“Non posso che essere soddisfatto di un provvedimento che, se non direttamente ma come certa conseguenza, favorirà la ripresa e il rilancio delle società sportive - ha sottolineato Alberto Melis, delegato provinciale CONI. Sappiamo bene quanto la pandemia abbia sacrificato la loro attività, e sappiamo altrettanto bene quale sia il valore sociale dello sport, in particolare per i più giovani. C'è voglia di tornare a 'giocare' e le nostre società sono pronte ad accogliere le ragazze e i ragazzi in piena sicurezza”.

All'interno del sito ufficiale del Comune di Arezzo, nella pagina dedicata, sono pubblicati sia l'avviso di accreditamento per le società sportive, da effettuarsi entro il 30 novembre prossimo, sia quello per le famiglie, entro il 12 ottobre, contenente i requisiti per l'assegnazione del contributo. In merito a questi, è stabilito che possano beneficiare dei voucher i minori di 18 anni e i giovani con disabilità certificata di età non superiore a 26 anni, tutti residenti nel Comune di Arezzo e parte di un nucleo familiare la cui classe di reddito, secondo attestazione ISEE valida per l'anno 2021 non sia superiore a 20.000 euro.

Più articolata l'entità del “voucher sport” che, come spiegato da Paola Boncompagni, direttrice Ufficio Sport e Giovani del Comune di Arezzo, passa dai 150 euro per un primo figlio, ai 250, 350, fino ad un massimo di 450 euro da due fino a quattro figli o più, che pratichino attività sportiva. Sarà compito dell'Ufficio Sport formare una graduatoria sulla base del valore ISEE più basso tenendo conto che, a parità di ISEE, nella graduatoria precederanno le famiglie con più figli e che, a parità di ISEE e di numero di figli, precederanno le istanze sulla scorta della data di presentazione della domanda.

Per la formazione della graduatoria è prevista una riserva del 10% dei contributi per i richiedenti con disabilità certificata. Le domande per l’attribuzione dei contributi “voucher sport” da parte dei cittadini dovrà essere presentata esclusivamente online accedendo al seguente link pena l’inammissibilità delle stesse, entro il termine perentorio delle ore 13 di martedì 12 ottobre 2021. Per accedere al servizio è necessario essere in possesso di credenziali SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) la Tessera Sanitaria-Carta Nazionale dei Servizi (TS-CNS) oppure Carta di Identità Elettronica (CIE).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Voucher sport, 70mila euro dal Comune a sostegno degli atleti e delle loro famiglie

ArezzoNotizie è in caricamento