rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Attualità

"Voglio andare all'asilo a Matrignano", l'appello di piccoli e genitori. In calendario incontro con Lucia Tanti

Sono determinati più che mai i genitori dei piccoli aretini iscritti alla scuola per l'infanzia di Matrignano. Determinati e decisi a portare avanti la propria battaglia affinché il plesso non chiuda i battenti e i bimbi possano continuare la...

Sono determinati più che mai i genitori dei piccoli aretini iscritti alla scuola per l'infanzia di Matrignano. Determinati e decisi a portare avanti la propria battaglia affinché il plesso non chiuda i battenti e i bimbi possano continuare la propria esperienza educativa in questo piccolo paradiso immerso nel verde.

"Abbiamo raccolto oltre 2.200 firme - spiegano Sara e Marta - non credevamo di avere così tanto supporto e sostegno da parte della popolazione. Già, perché a supportare la nostra causa non sono solo i genitori e le famiglie degli iscritti alla scuola di Matrignano ma tante altre persone, tante altre associazioni che ci hanno dato supporto e appoggio pieno".

Dopo gli incontri con l'amministrazione comunale che nei mesi passati hanno infiammato il dibattito cittadino, ecco che si è costituito un comitato. Il nome è #SaveMatrignano e per il mese di maggi hanno già in calendario una lunga serie di iniziative per coinvolgere Arezzo e raccontare la vicenda. Obiettivo ultimo scongiurare la chiusura della scuola.

In questo senso il prossimo 9 maggio in piazza della Libertà i membri del comitato hanno organizzato un flash mob che farà da cornice all'incontro che avranno con l'assessore Lucia Tanti.

"Sarà un momento di confronto con l'amministrazione - proseguono le mamme - ma anche una piccola festa per la città alla quale prenderanno parte anche i bambini. Avremo modo di raccontare la vicenda di Matrignano e cercheremo di coinvolge quante più persone possibile".

"Il 9 maggio, alle ore 18 in sala rosa, incontreremo l'amministrazione comunale. Ci auguriamo che alla riunione partecipi anche il sindaco Alessandro Ghinelli. Noi ci saremo tutti. I genitori all'incontro e i nostri figli e le nostre famiglie in piazza della Libertà. Con loro vorremmo che ci fossero i cittadini, le associazioni e i comitati che hanno a cuore il futuro dei bambini e della scuola. Li abbiamo invitati perché pensiamo che la chiusura della scuola di Matrignano non sia un problema solo nostro. Ricordiamo che chiusi i bandi per l'assegnazione dei posti e pubblicate le graduatorie, l'amministrazione ha comunicato alla stampa la decisione di chiudere la scuola: prima per motivi di sicurezza e poi in attesa di reperire i fondi per un'eventuale ristrutturazione o ricostruzione. Una logica burocratica se non autoritaria. Accettare passivamente un atteggiamento di questo tipo, vuol dire convalidare un approccio ai temi dell'infanzia e della scuola in base al quale con un tratto di penna e senza alcun confronto con i cittadini interessati si può chiudere un plesso scolastico. Noi non la pensiamo così. E non la pensano così i moltissimi cittadini che hanno firmato la nostra petizione. Tutti insieme chiederemo, anche il 9 maggio, che la scuola sia sicura e in questo caso di rimanere fino all'inizio dei lavori di ristrutturazione o ricostruzione. E confermiamo la nostra richiesta che una scuola dell'infanzia rimanga nel quartiere. Le logiche di accorpamento e di concentrazione non funzionano in servizi così delicati come quelli per i bambini. Una scuola è una ricchezza per un quartiere: non è solo un servizio ma anche un momento di aggregazione e di socialità. Chi chiude una scuola non parli poi di quartieri dormitorio e di periferie abbandonate: scelte come quella di Matrignano creano queste situazioni".

L'intervento di FdI

Il gruppo consiliare di Fratelli d'Italia - Alleanza nazionale esprime soddisfazione per la decisione, presa dall'amministrazione comunale, di far svolgere i lavori necessari alla messa in sicurezza della scuola di Matrignano durante la pausa estiva. "È una risposta necessaria - sostengono Giovanna Carlettini e Domenico Chizoniti - che incontra le richieste dei genitori degli alunni e di un'opinione pubblica dimostratasi sensibile alla delicata questione"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Voglio andare all'asilo a Matrignano", l'appello di piccoli e genitori. In calendario incontro con Lucia Tanti

ArezzoNotizie è in caricamento