rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Attualità Centro Storico / Piazza Grande

70mila visitatori nel primo weekend di Natale: file alle attrazioni e tre turni ai ristoranti. Rosai: "Sopra ogni aspettativa"

La promozione nelle riviste specializzate e nei portali dedicati alle attrazioni per bambini ha portato molte famiglie ad Arezzo in questo primo fine settimana

"E' stato un weekend molto positivo veramente, sopra le più rosee aspettative". Il primo commento molto soddisfatto è quello di Gianluca Rosai responsabile eventi di Confcommercio Arezzo che si trova ancora in Piazza Grande per i Mercatini Tirolesi 2021 che sono partiti ieri in concomitanza con la Città del Natale.

32 casette di cui 25 tirolesi e 7 gestite da aretini oltre alle due piccole baite che hanno sostituito la struttura più grande. Tutti i dati a questa sera sono molto positivi: "Il parametro ultimo di riferimento è quello del 2019 e in confronto abbiamo un dato molto superiore. La giornata di ieri, sabato, è stata decisamente bella, con presenze più alte del primo sabato del 2019". 

Insomma il Natale aretino è partito subito con il botto fin dal primo giorno: "Non si esagera affatto se diciamo che siamo quasi a 40mila presenze al giorno in questo weekend, per un totale di 70mila visitatori."

Certo la logistica della città e di Piazza Grande in questo caso ha avuto qualche piccolo affanno con code di gente in fila a lungo per la Casa di Babbo Natale ad esempio e nel pomeriggio invece si sono avute notizie di difficoltà ad entrare in città dal casello autostradale. 

Lo stesso comandante della polizia municipale Aldo Poponcini questa mattina alle 11,30 aveva registrato i primi parcheggi esauriti. "Anche il Rossellino e la zona dei Carabinieri sono state invase dai pullman, circa 20 oggi, e non sono bastate per contenerli tutti" ha raccontato Rosai a fine giornata. A fare la differenza sicuramente la prima giornata del sabato che visto l'inizio con il botto, presenze consistenti fin dalla mattina, prima del taglio del nastro ufficiale.

Gli arrivi sono stati soprattutto da parte di famiglie e piccoli gruppi, dal Venento, dall'Emilia Romagna, dal Lazio, ma anche dalle Marche e dall'Abruzzo.

"Le sensazioni sono buone anche per i prossimi weekend, fra una settimana sappiamo già che arriveranno molti più pullman di viaggi organizzati ad esempio. E tutto questo è possibile anche grazie alla promozione diretta in tutta Italia su riviste specializzate e nei portali dedicati alle attrazioni per bambini".

La Confcommercio oltre ad alcune casette in Piazza Grande e alla Casa di Babbo Natale gestisce anche il padiglione Lego al Prato, anche qui gli accessi di questo fine settimana sono state più alte del 2019. "E' evidente l'impatto sulle attività commerciali con i ristoranti ad esempio che ieri hanno fafto il tutto esaurito organizzando ben tre turni di pasti ai tavoli" conclude Rosai.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

70mila visitatori nel primo weekend di Natale: file alle attrazioni e tre turni ai ristoranti. Rosai: "Sopra ogni aspettativa"

ArezzoNotizie è in caricamento