Attualità

Violenza di genere, un numero di telefono unico in tutta la provincia per aiutare le donne in difficoltà

La Provincia di Arezzo, in accordo con le referenti delle 3 Articolazioni Zonali del territorio provinciale aretino, ha deciso di dotare l’ Associazione Pronto Donna Centro Antiviolenza Onlus di un telefono smartphone per rendere tutti gli sportelli il più possibile accessibili

La Provincia di Arezzo, in accordo con le referenti delle 3 Articolazioni Zonali del territorio provinciale aretino, ha deciso di dotare l’ Associazione Pronto Donna Centro Antiviolenza Onlus di un telefono smartphone per rendere tutti gli sportelli il più possibile accessibili e fruibili da parte delle donne che ne hanno necessità e che spesso devono cogliere il momento giusto, sia fisico che psicologico, proprio per chiedere aiuto.

“Un numero di telefono unico, da memorizzare facilmente nel proprio cellulare, per garantire un sostegno alle donne che si trovano in situazioni di particolare difficoltà - spiega Silvia Chiassai Martini presidente della Provincia di Arezzo. Basterà comporre il numero 3384706049 per essere accolte dall’altra parte da operatrici preparate e pronte ad intervenire per risolvere i problemi. Nel territorio, sono presenti cinque sportelli Ascolto Donna che possono affrontare tematiche legate all’ambito giuridico-legale, come separazioni o affidamenti, a quelle più strettamente psicologiche legate al disagio, ai rapporti difficili con il partner, fino alle situazioni più drammatiche di violenza. In un momento storico in cui il disagio si scontra con la distanza da chi può dare concretamente una mano, ritengo che mettere a disposizione anche questo mezzo unico possa essere un’ulteriore opportunità e una risposta utile per continuare a lottare insieme e a vincere il silenzio che spesso si cela dietro alle difficoltà”

Laura Seghi Consigliere Provinciale con delega alle pari oppurtità sostiene : “In quest’ultimo anno, a seguito delle misure per il contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da Covid-19, è più complicato accedere agli sportelli in forma casuale, in quanto gli incontri in presenza devono essere programmati e solo su appuntamento; pertanto il numero unico telefonico agevolerà sicuramente il contatto dando risposte più immediate. Purtroppo dai dati legati al periodo del lockdown emerge che molte donne sono state costrette a condividere parte del loro tempo, se non tutto, con il marito/compagno, e, spesso, il venir meno delle reti relazionali contribuisce ad aumentare i conflitti e le violenze subite. Per questo motivo, un numero unico può essere di aiuto.”

L’associazione Pronto Donna Centro Antiviolenza Onlus, garantisce la reperibilità telefonica attiva su tutto il territorio provinciale dal lunedì al venerdì dalle ore 9,00 alle ore 13,00.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Violenza di genere, un numero di telefono unico in tutta la provincia per aiutare le donne in difficoltà

ArezzoNotizie è in caricamento