menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Violenza sulle donne durante il lockdown, il progetto Noicisiamo 2.0 del Pronto Donna

Giovanna Carlettini: “grazie al centro antiviolenza per l’attenzione costante su una problematica sociale che, anche a causa dei lockdown, non accenna a diminuire”. Guido Monaco “acceso” per la  giornata internazionale di mercoledì 25 novembre

Con la ripresa della pandemia, il centro antiviolenza Pronto Donna Onlus, per mantenere alta l’attenzione sulla tematica della violenza sulle donne, riproporre il progetto NoiCiSiamo 2.0, già partito nel maggio scorso.

“L’amministrazione comunale – sottolinea l’assessore alle pari opportunità Giovanna Carlettini – è a fianco dell’iniziativa anche in questa seconda fase dell’emergenza sanitaria. Perché il suo riproporsi e il fatto di costringere tutti all’interno delle nostre case per gran parte della giornata comporta in alcuni casi, purtroppo, un effetto terribile: l’incremento delle violenze domestiche ai danni soprattutto delle donne. L’associazione Pronto Donna, realtà affermata da decenni nel territorio, che opera in un ambito di estrema delicatezza e alla quale va il mio plauso, ha constatato che nel precedente lockdown c’è stato un consistente aumento di episodi di questo genere, anche efferati. Dal punto di vista dell’amministrazione comunale è dunque fondamentale informare la cittadinanza innanzitutto che il centro antiviolenza, nonostante l’emergenza Covid 19, è attivo e risponde sia alle chiamate dirette, 0575355053, che a quelle collegate al numero di utilità nazionale 1522. In secondo luogo, l’amministrazione stessa intende essere, sia con il patrocinio che con un simbolico contributo economico, accanto alla ‘versione autunnale’ di NoiCiSiamo 2.0, per evitare che sia messa in secondo piano una problematica sociale che è ancora presente, non accenna a diminuire e non è un mero dato statistico”.

Con NoiCiSiamo 2.0 è prevista la diffusione di 5.000 volantini in 50 tra farmacie, supermercati, consultorio familiare e casa della salute per dare la possibilità sia alle donne che subiscono violenza sia a chi potrebbe essere a conoscenza di situazioni violente di essere informate dettagliatamente su come chiamare Pronto Donna.  La sede della onlus è in piazzetta delle Logge del Grano 15. www.prontodonna.it

E mercoledì 25 novembre scocca l’ora dell’appuntamento annuale della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, a cui anche Arezzo simbolicamente partecipa: il monumento a Guido Monaco verrà acceso in corrispondenza della serata e resterà illuminato fino alla mattina del 26. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Gossip Style

    Il mistero di Coco Chanel, vera influencer prima dei social

  • Psicodialogando

    Sono stato tradito da mia moglie. E adesso?

Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento