Venerdì, 24 Settembre 2021
Attualità

"Vigili del fuoco incendiari? Facciamo chiarezza"

Intervento di Andrea Bindi, segretario provinciale Conapo (sindacato dei vigili del fuoco) di Arezzo Dopo l'ennesimo tg che parla di vigili del fuoco incendiari per motivi economici mi sento costretto da pompiere, da segretario sindacale e...

Intervento di Andrea Bindi, segretario provinciale Conapo (sindacato dei vigili del fuoco) di Arezzo

Dopo l'ennesimo tg che parla di vigili del fuoco incendiari per motivi economici mi sento costretto da pompiere, da segretario sindacale e soprattutto da cittadino a spiegare alcuni dettagli sul volontariato nel corpo nazionale dei vigili del fuoco.

La componente che viene definita erroneamente volontaria nel corpo nazionale dei vigili del fuoco non é altro che un servizio reso a pagamento da persone legalmente preparate e riconosciute dal ministero come vigili del fuoco "Volontari".

Essi sono chiamati ad intervenire solo e soltanto nel momento dell'immediatezza dell'intervento di competenza nelle loro zone, esistono praticamente in ogni provincia d'Italia. Vengono attivati tramite chiamata dalla sala operativa del comando provinciale e prendono servizio, se disponibili, da qui l'unica "volontarietà", e da quel momento retribuiti con compenso orario fino al termine dell'emergenza, sia essa un incendio o la più banale delle richieste.

Questo post per far capire come funziona il sistema, nessuna presa di distanza da chi regolarmente svolge ogni giorno il proprio servizio, che definiremo ancora assurdamente "volontario" e che sarebbe meglio invece definire "a chiamata"'. Inutile dire che sindacalmente e personalmente la mia posizione sarebbe per un corpo nazionale totalmente permanente.

Non è questa la sede per le polemiche, in questo caso come uomini e come vigili del fuoco siamo tutti uniti nel prendere le distanze da elementi deviati che non possono essere definiti altro che criminali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Vigili del fuoco incendiari? Facciamo chiarezza"

ArezzoNotizie è in caricamento