rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Attualità

Meccanici con il cuore grande. Un calendario per la pediatria del San Donato

Dall'autofficina Vigar2 nasce una raccolta fondi per regalare libri ai bambini ricoverati all'ospedale di Arezzo. L'iniziativa si chiama "Raccontami una storia" e ha già ricevuto il sostegno della casa editrice Giunti

Di macchine ne hanno aggiustate tante, adesso ne hanno messa in pista una che potrebbe arrivare lontano. Dall'autofficina Vigar2 di via Puccini, zona San Leo di Arezzo, nasce un'iniziativa che merita la copertina e i complimenti, come quando torni a prendere l'auto e trovi la frizione come nuova, oppure la fiancata senza più l'ammaccatura che ti avevano "regalato" al parcheggio.

Giorgio Gallorini, il fratello Andrea e il collega Simone Cerri, meccanici provetti, stanno organizzando una raccolta fondi per regalare libri al reparto di pediatria dell'ospedale San Donato di Arezzo. L'iniziativa si chiama "Raccontami una storia" e ha già ricevuto il sostegno della casa editrice Giunti, che metterà a disposizione la collana di testi dedicata ai più piccoli.

"E' un periodo particolare, difficile per tutti - ha spiegato Giorgio. E allora ci è venuto naturale pensare ai bambini ricoverati in ospedale, che a volte si trovano anche in isolamento. Tutti soffrono quando ci sono problemi di salute, i bambini soffrono di più. Avere la compagnia di libri da leggere, da colorare, da sfogliare può essere un supporto importante per trascorrere il tempo e alleviare il disagio, sia fisico che psicologico".

Giorgio gioca a calcio da tanti anni nei campionati dilettanti ed è molto conosciuto in città. Nel suo curriculum ci sono anche 4 presenze con la maglia dell'Arezzo, nel campionato di serie D 1993/94. Andrea, che adesso allena i ragazzini del Santa Firmina, è un autentico compagnone. E Simone, appassionato di escursioni in bicicletta, non è da meno. L'officina ogni giorno è un punto di ritrovo non solo per i clienti che hanno bisogno di un fanale nuovo o del cambio gomme, ma anche per chi ha voglia di farsi una chiacchierata in allegria.

E quindi perché non immortalare tutti questi amici con qualche selfie e poi raccogliere gli scatti in un calendario? La lampadina si è accesa così e proprio la vendita del calendario (prezzo base 12 euro), disponibile dalla prossima settimana, consentirà di raccogliere i soldi per l'acquisto dei libri.

"Abbiamo avuto l'ok della Asl e informato il primario Marco Martini. Ci auguriamo di raggiungere un buon risultato, noi ce la metteremo tutta per pubblicizzare l'iniziativa. La Vigar è nata negli anni '80 grazie a mio padre Giancarlo, che oggi è in pensione ma che viene spesso a darci una mano. La prima sede era in via Garibaldi, poi dal 2005 siamo subentrati io e mio fratello e ci siamo trasferiti a San Leo. Siamo parte di Arezzo, era giusto restituire qualcosa alla città. E fare del bene ai bambini è una grande gioia".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Meccanici con il cuore grande. Un calendario per la pediatria del San Donato

ArezzoNotizie è in caricamento