Attualità

“Video Chiamiamoci”, la Casa Pia mette in contatto ospiti e familiari

Il progetto rappresenta una contromisura alla chiusura degli ingressi allo storico istituto cittadino. Quotidianamente verranno proposte videochiamate tra i residenti della casa di riposo e i loro parenti

La Casa di Riposo “Fossombroni” ha attivato il progetto “Video Chiamiamoci” per mantenere costante il contatto tra gli ospiti e i loro parenti. La necessità di prevenire la diffusione del Coronavirus ha indotto la storica struttura cittadina ad attuare una drastica restrizione agli ingressi dei visitatori che dal 25 febbraio sono stati consentiti esclusivamente per motivi urgenti e che dal 5 marzo, in relazione all’evolversi della situazione epidemiologica e all’incremento dei casi, sono stati totalmente chiusi. I residenti, dunque, si sono trovati nella condizione di non poter ricevere le quotidiane visite a cui erano abituati. Per sopperire alla lontananza fisica, la Casa Pia ha organizzato un servizio di videochiamate che permetterà agli ospiti di restare costantemente in contatto con i loro cari.

"Tra le conseguenze di questo periodo - commenta la presidente Maria Paola Petruccioli - rientra la distanza dagli affetti che, nonostante la vicinanza del nostro personale ventiquattro ore su ventiquattro, acuisce il senso di isolamento. La chiusura delle visite è stata una misura necessaria per la tutela dei nostri ospiti a cui abbiamo però fornito una rapida contromisura con questo progetto".

La Casa Pia si è così dotata di alcuni smartphone e, fino al termine dell’emergenza, ogni mattina e ogni pomeriggio sarà previsto del tempo dedicato specificatamente all’incontro virtuale con i parenti. Giorno dopo giorno è stato pianificato un programma di videochiamate che sta permettendo ad ogni ospite di vivere l’emozione di vedere e di parlare con i familiari in una modalità totalmente inedita: per molti di loro, infatti, si è trattato della prima esperienza con questa tecnologia.

"L’età avanzata e, in alcuni casi, le patologie - continua Stefano Rossi, direttore della Casa Pia, - sono un limite all’utilizzo delle tecnologie da parte dei nostri ospiti. Il progetto “Video Chiamiamoci”, nella sua semplicità, è stato dunque vissuto con entusiasmo ed emozione perché ha fornito l’opportunità di restare vicini agli affetti in un momento di inevitabile distanza".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Video Chiamiamoci”, la Casa Pia mette in contatto ospiti e familiari

ArezzoNotizie è in caricamento