Incarico in Provincia per l'ex vicequestore Mancini Proietti

E' stato scelto dalla presidente Silvia Chiassai Martini: metterà a disposizione le proprie competenze a titolo gratuito per un incarico di natura fiduciaria

Mauro Mancini Proietti mette a disposizione della Provincia di Arezzo le proprie competenze. E' stato scelto dalla presidente Silvia Chiassai Martini per un incarico, a titolo gratuito e di natura fiduciaria, "finalizzato alla collaborazione nelle attività di indirizzo politico riguardanti specifiche materie e argomenti", spiega una nota dell'amministrazione.

Chi è Mancini Proietti

Mancini Proietti, attualmente già componente del Consiglio di Amministrazione del Polo Universitario aretino, si è laureato in Giurisprudenza alla Sapienza di Roma ed in Scienze Politiche all’ Università degli Studi di Siena. Ha poi conseguito un master Universitario di Specializzazione in Economia e Diritto dell’ Amministrazione per Dirigenti e Funzionari pubblici conseguito presso il Dipartimento di Economia dell’ Università di Siena ed un Master di II livello in Criminologia forense l’ Università Carlo Cattaneo di Castellanza. Abilitato all’ iscrizione Albo Avvocati dal  1993 presso la Corte di Appello di Roma è giornalista pubblicista iscritto all’ Ordine dei Giornalisti della Toscana dal 1996  per il quale ha svolto attività di formazione e docenza nelle aree giuridiche. Collabora dal 1994 al Dipartimento di Giurisprudenza dell’ Università degli Studi di Siena ed in tale veste oltre a disimpegnare corsi di insegnamento,  docenze e aggiornamento professionale per dirigenti pubblici e avvocati in materia di diritto amministrativo e diritto degli enti locali, ha pubblicato numerosi articoli in riviste scientifiche di diritto e relatore nelle medesime materie a numerosi convegni, seminari e tavole rotonde. Già iscritto dal dicembre 2004 all’ Albo dei docenti della Scuola Superiore dell’ Amministrazione dell’ Interno – area giuridica, è anche docente a contratto presso l’ Unicollege University di Firenze ove ha tenuto corsi di Metodologia e scienza dell’ investigazione. Tra gli altri incarichi dal novembre 2016 è stato nominato collaboratore della Procura Federale F.I.G.C. in materia di indagini federali  e controlli gara. Dopo diversi anni in servizio presso il Dipartimento di Grazia e Giustizia dal 1983, è stato poi dal 1991 fino al 1 dicembre scorso vice Questore della Polizia di Stato in relazione al quale ha ricoperto diversi incarichi  tra i quali dirigente Ufficio Immigrazione e Capo Gabinetto della Questura di Siena, nonché, come Autorità locale di Pubblica Sicurezza, ha poi diretto i Commissariati distaccati di Chiusi Chianciano Terme, Poggibonsi e Montevarchi, ove da ultimo la stessa Presidente, quale Sindaco della città ha avuto modo di collaborare e quindi di conoscerlo ed apprezzarlo per le sue competenze per le quali tra l’ altro, a cura del  Presidente della Repubblica nel 2006, gli è stata conferita l’ onorificenza di Cavaliere al merito della Repubblica italiana. Ha chiuso la sua carriera presso la Questura di Grosseto ove ha ricoperto l’ incarico di Dirigente all’ Ufficio del Personale e dei Servizi Tecnico Logistici.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sierologici, tamponi rapidi e molecolari: la lezione di Burioni utile per il caso di Arezzo

  • Nuovo Dpcm del 4 dicembre: le ipotesi per Natale su mobilità tra regioni, shopping e coprifuoco

  • Pier Luigi Rossi e la moglie guariti dal Covid: "Alimentazione fondamentale per superare la malattia"

  • Coronavirus, sono 2.207 i nuovi casi in Toscana. 48 i decessi: quattro sono aretini

  • In aula insieme ad Angelo. La storia di una classe tornata sui banchi per non lasciare solo l'amico

  • Coronavirus: 1.892 nuovi casi e 44 decessi. I dati della Regione Toscana

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento