Attualità

Seicento docenti diplomati con cattedra a rischio, oggi manifestazione e incontro con il Prefetto

L'appuntamento è per questa mattina, alle 9,30, di fronte a Palazzo del Governo. Si  incontreranno qui gli insegnanti diplomati magistrali che, in seguito ad una sentenza del Consiglio di Stato, rischiano di vedersi cancellati dalle graduatorie ad...

prefettura-2

L'appuntamento è per questa mattina, alle 9,30, di fronte a Palazzo del Governo. Si incontreranno qui gli insegnanti diplomati magistrali che, in seguito ad una sentenza del Consiglio di Stato, rischiano di vedersi cancellati dalle graduatorie ad esaurimento. La loro vertenza adesso arriva sul tavolo del Prefetto Clara Vaccaro, la quale alle 10,30 incontrerà una delegazione Prefettura. L'iniziativa è stata promossa dai sindacati scuola di Cgil e Uil.

Ma quali docenti stanno rischiando il posto e perché? In una nota la Cgil parla di "una lunga e complicata storia che mette a rischio il posto di lavoro degli insegnanti che si sono diplomati alle Magistrali prima del 2002. E che, come ultimo atto, ha visto il 20 dicembre scorso il pronunciamento del Consiglio di Stato che ha negato il diritto a questi insegnanti di essere inseriti nelle graduatorie ad esaurimento. Una sentenza inaspettata per i sindacati e che ha ribaltato precedenti giudizi finendo per dare ragioni alle tesi del Ministero che fino al 20 dicembre erano state considerate irricevibili".

Il Consiglio di Stato ha stabilito che i diplomati avrebbero dovuto presentare nel 2007, a pena di decadenza, la domanda di inserimento nelle Gae, cioè nelle graduatorie ad esaurimento. Avrebbero dovuto inoltre - ancora a pena di decadenza - impugnare il decreto di aggiornamento delle graduatorie del 2007. E infine ha sancito che il diploma magistrale conseguito prima del 2002 non ha valore abilitante, ma consente solo la partecipazione ai corsi abilitanti ed alle procedure concorsuali.

"Non solo - sottolinea Cgil - il Consiglio di Stato ha anche demolito la teoria della natura abilitante del diploma conseguito prima del 2001/2002. Il titolo, infatti, darebbe solo la possibilità di partecipare ai corsi abilitanti o ai concorsi per titoli ed esame a posti di insegnamento, ma non consentirebbe l'immediato accesso ai ruoli. In altre parole il titolo non abilita all'insegnamento e se anche avesse questo valore, non è più possibile fare nulla perché la domanda d' inserimento avrebbe dovuto essere presentata nel 2007. In questo modo, le migliaia di docenti inseriti con riserva nelle graduatorie ad esaurimento, in virtù di provvedimenti cautelari, avranno gravissimi problemi nell'avere o mantenere il lavoro".

Ad Arezzo sono circa 600 gli insegnanti che si trovano in questa situazione, una piccola parte dell'esercito dei 43mila che in tutta Italia vedono vacillare una cattedra in alcuni casi quasi conquistata.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Seicento docenti diplomati con cattedra a rischio, oggi manifestazione e incontro con il Prefetto

ArezzoNotizie è in caricamento