Attualità

“VaccinoDay” contro il meningococco C: tutto pronto e posti esauriti

Saranno 800 fra Arezzo e il Valdarno le persone, sopratutto giovani, che in concomitanza con il Giro d’Italia vinceranno la “tappa della prevenzione” contro il meningococco di tipo C. Sabato 14 maggio, mentre la carovana rosa sfilerà per le vie...

Saranno 800 fra Arezzo e il Valdarno le persone, sopratutto giovani, che in concomitanza con il Giro d'Italia vinceranno la "tappa della prevenzione" contro il meningococco di tipo C.

Sabato 14 maggio, mentre la carovana rosa sfilerà per le vie della nostra provincia, al San Donato e alla Gruccia una articolata organizzazione consentirà a 400 persone per ognuno dei due ospedali di sottoporsi a quella vaccinazione che è ritenuta la migliore soluzione per evitare il possibile contagio e per interrompere il ciclo della sua diffusione. La Regione Toscana ha previsto per tutti coloro che sono nella fascia di età tra gli 11 e i 45 anni la gratuità del vaccino. E dal maggio dell'anno passato medici di famiglia, pediatri e ambulatori vaccinarli dell'Azienda Sanitaria hanno già provveduto a vaccinare migliaia di persone, soprattutto giovani. Ma bisogna arrivare ad una copertura maggiore. La Regione, anche in presenza di nuovi casi emersi anche in questi primi mesi del 2016 in diverse parti della Toscana, ha infatti prolungato fino al 30 settembre la campagna vaccinale gratuita per chi si trova fra gli 11 e i 45 anni fino al prossimo 30 settembre.

Al "vaccinoDay" di sabato prossimo potranno accedere tutti gli utenti residenti all'interno della provincia di Arezzo, senza distinzione di zona, e gli studenti universitari residenti in Toscana. L'accesso a questa seduta straordinaria è riservato esclusivamente a coloro che in queste settimane hanno prenotato. Non sarà possibile vaccinare persone che si presentano senza prenotazione.

Dove ci si vaccina

Zona Aretina: la sede è all'interno del San Donato, presso il poliambulatorio chirurgico, ingresso 1° scala, sala della preospedalizzazione.

Zona Valdarno: la sede è all'interno della Gruccia presso il Poliambulatorio n.1, livello 2 del blocco centrale.

Le vaccinazioni saranno erogate nella fascia oraria compresa dalle ore 9:00 alle ore 17,00 (ultimo accesso ore 16,30). Si prevede la somministrazione di 25 vaccini ogni 30 minuti.

Nei pressi degli ambulatori sarà collocata una postazione straordinaria Cup, utile qualora si dovessero registrare mancati pagamenti o errori di altra natura.

Per gli utenti che non rientrano nella campagna gratuita, ed hanno dunque un età superiore ai 45 anni, il pagamento della prestazione (24,07 euro) dovrà essere effettuato prima della sua esecuzione, attraverso i canali previsti per tutte le prestazioni specialistiche ambulatoriali. Effettuato il pagamento, nell'orario assegnato con la prenotazione, l'utente si recherà presso la sala di attesa degli ambulatori dedicati, dove il personale adibito all'accoglienza farà compilare un'anamnesi cartacea. Sarà successivamente visitato dal medico che valuterà anche l'anamnesi e una volta considerato idoneo alla vaccinazione passerà all'ambulatorio adiacente, dove l'infermiera eseguirà la prestazione vaccinale. Il tutto dovrebbe concludersi nell'arco dei dieci minuti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“VaccinoDay” contro il meningococco C: tutto pronto e posti esauriti

ArezzoNotizie è in caricamento