Martedì, 22 Giugno 2021
Attualità

Vaccino anti Covid: agende aperte anche agli over 50. Come e chi può prenotarsi: il cronoprogramma

Tutte le informazioni utili per prenotare l'appuntamento presso gli hub e centri della provincia di Arezzo e non solo. I dati aggiornati della Regione Toscana

"Un milione di persone vaccinate, ovvero un toscano su 3". L'annuncio è comparso sui social e porta la firma del presidente dellla Regione Toscana, Eugenio Giani che, nel dare conto delle cifre relative alla campagna di immunizzazione anti Covid afferma come "questa settimana andremo sempre più rapidi con maggiori vaccini". Dunque, nonostante i click day, gli imprevisti e le problematiche riguardanti l'accessibilità alle piattaforme di registrazione, le province toscane continuano il percorso di inoculazione del farmaco sulla popolazione. In questi ultimi giorni sono molte le fake news che hanno riempito il web e i social traendo in inganno anche qualche amministratore. Da qui l'esigenza, per la Regione Toscana, di ribadire come "le informazioni ufficiali, relative alla campagna di vaccinazione, sono quelle pubblicate sulle pagine dedicate all’emergenza covid sul sito della Regione Toscana https://www.regione.toscana.it e sul sito dell’Agenzia di informazione regionale Toscana notizie https://www.toscana-notizie.it". E allora che tempi sono previsti per le vaccinazioni? Quali modalità di accesso? Quali sono le fasce di popolazione che possono richiedere il vaccino?

Nati dal 1941 al 1965

Questa fascia di popolazione può prenotare la vaccinazione sul portale, oppure chiamare il 800 11 77 44 dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 17.00 escluso le persone con elevata fragilità (persone estremamente vulnerabili; disabilità grave). L'11 maggio, alle 17 sono state aperte le prenotazioni dei vaccini per i nati nel 1962 e 1963 sul portale https://prenotavaccino.sanita.toscana.it/. "Nessuna corsa alla prenotazione - ha annunciato Giani - i posti sono disponibili". Dalle ore 16 di mercoledì 12 maggio è stato esteso l'accesso alle registrazioni anche per i nati nel 1964 e nel 1965. I 56 e i 57enni potranno prenotare nei centri vaccinali prescelti sul portale online regionale.

Nati nel 1966 e 1967

Nuova apertura oggi, 13 maggio, delle agende per la categoria dei cinquantenni sulla base dell’anno di nascita. Dalle ore 16 di oggi, giovedì 13 maggio, si apre il portale per i nati nel 1966 e nel 1967. I 55 e i 54enni potranno prenotare nei centri vaccinali prescelti sul portale online regionale.

Il cronoprogramma dell’apertura delle agende, per completare l’intera fascia anagrafica degli over 50, prevede la calendarizzazione che si riporta di seguito. I dettagli sull’orario di apertura delle agende saranno comunicati giornalmente tramite apposita comunicazione istituzionale.

I nati negli anni 1968 e 1969 (i 53 e 52enni) potranno prenotare, invece, venerdì 14 maggio. Infine, per i nati negli anni 1970 e 1971 (ovvero per i 51 e 50enni) le agende saranno aperte sabato 15 maggio.

Over 80 e rsa

Queste due categorie di popolazione, così come previsto dal piano ministeriale, sono state le prime ad accedere alle vaccinazioni. Attualmente, secondo quanto riportato dalla Regione Toscana, operatori e ospiti delle residenze sanitarie assistite sono stati vaccinati tutti mentre, per gli ultra 80enni le stime parlano di una coperta del 97% della popolazione presente in Toscana. Dallo stesso governo regionale era stato indicato il 15 maggio come giorno in cui sarebbero state completate tutte le vaccinazioni agli over 80. Fino ad oggi le persone con più di 80 anni (compiuti) hanno potuto prenotare la vaccinazione sul portale, oppure chiamare il n° 800 11 77 44 dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 17.

Soggetti con elevata fragilità

Atttualmente sono oltre 97mila i toscani appartenenti a questa categoria che hanno ricevuto la prima dose di vaccino anti Covid. Altri 46mila invece, sono riusciti a completare il ciclo vaccinale. Per questa fascia di popolazione, (persone estremamente vulnerabili e/o con gravi disabilità), che non hanno compiuto 80 anni ad oggi, è necessario registrarsi sul portale regionale (possono esserci degli intervalli di chiusura delle registrazioni)Una volta fatta la registrazione, sia le persone in categoria A che quelle in categoriaB, possono prenotare la vaccinazione sul portale inserendo il codice di prenotazione (8 cifre) ricevuto per sms. È necessario presentarsi all’appuntamento con la documentazione che attesti la patologia e/o la condizione di disabilità, che sarà verificata dai professionisti al punto vaccinale. Le persone estremamente vulnerabili e/o con disabilità gravi che durante la registrazione hanno dichiarato di essere impossibilitate a muoversi vengono contattate dalle aziende sanitarie territoriali e vaccinate a domicilio. I genitori/tutori/affidatari di minori fino a 16 anni estremamente vulnerabili e/o con disabilità gravi (ad oggi non vaccinabili in virtù della loro età), già registrati sul portale regionale, saranno contattati dalle aziende sanitarie per la vaccinazione. Per tutti gli altri conviventi e/o caregiver delle persone affette da patologie per le quali il piano nazionale ne prevede la vaccinazione (persone estremamente vulnerabili persone portatrici di disabilità gravi) già registrati sul portale, riceveranno un sms con codice a 8 caratteri per prenotare la vaccinazione. Persone con comorbità di età 60 anni, senza quella connotazione di gravità riportata per le persone estremamente vulnerabili (tabella 5 delle Raccomandazioni ad interim sui gruppi target della vaccinazione) possono prenotare per fascia di età.

È stata riaperta la registrazione per le persone ad elevata fragilità anche oltre gli 80 anni. Si potranno registrare tutte le persone (ad esempio con diabete, grave obesità, malattie epatiche e altre patologie indicate nel portale, secondo le tabelle del ministero della Salute), che nelle scorse settimane erano state segnalate dai centri specialistici ma non avevano effettuato la preadesione.

Personale scolastico e universitario, docente e non docente

Al momento sono sospese le prenotazioni, secondo le nuove disposizioni nazionali sulle priorità della vaccinazione. Le attività procederanno on i richiami (2° dose), secondo l’appuntamento già fissato, per chi ha già ricevuto la prima dose. Secondo le stime fornite dalla Regione Toscana, l'81 per cento di questa categoria è stato sottoposto all'inoculazione del farmaco (oltre 130mila prime dosi).

Forze dell’ordine

Sono aperte le prenotazioni sul portale

Personale sanitario e socio-sanitario e delle rsa

Si procede al completamento della vaccinazione, in sintonia con le disposizioni nazionali stiamo verificando lo stato vaccinale degli esercenti le professioni sanitarie e degli operatori di interesse sanitario soggetti all'obbligo di vaccinazione, come previsto dal D.L. n.44 del 01 aprile 2021 

Riserve

È possibile iscriversi tra i “riservisti” per i centri vaccinali raggiungibili entro 30 minuti dalla chiamata. Per iscriversi è necessario entrare sul portale di prenotazione nella categoria di appartenenza, quando aperto, inserire i dati anagrafici richiesti e cliccare sul tasto R per quei centri vaccinali facilmente raggiungibili ove è esaurita la disponibilità di vaccini prenotabili. Sarà inviato un sms di conferma. Nel caso in cui a fine giornata avanzino dosi di vaccino, i “riservisti” saranno contattati telefonicamente e potranno raggiungere entro 30 minuti il punto vaccinale prescelto. L’iscrizione alla lista di riserve non preclude una successiva prenotazione presso un punto vaccinale disponibile; in tal caso viene automaticamente meno l’iscrizione alle liste dei riservisti.

183340860_3746608935462083_1019665888928998320_n-2

Ultimo aggiornamento ore 14.16 - 13 maggio

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaccino anti Covid: agende aperte anche agli over 50. Come e chi può prenotarsi: il cronoprogramma

ArezzoNotizie è in caricamento