Martedì, 22 Giugno 2021
Attualità

Ungulati ad Arezzo. L'appello: “La Regione dichiari lo stato di emergenza”

“Serve affrontare il problema degli ungulati senza ulteriori rinvii, la Regione deve dichiarare lo stato di emergenza” E’ quanto auspicato da Gianluca Ghini, direttore di Confagricoltura Arezzo, che commenta così l’avvistamento di sette esemplari...

Cinghiali1

"Serve affrontare il problema degli ungulati senza ulteriori rinvii, la Regione deve dichiarare lo stato di emergenza" E' quanto auspicato da Gianluca Ghini, direttore di Confagricoltura Arezzo, che commenta così l'avvistamento di sette esemplari domenica sera in via Setteponti zona Multisala vicino al centro di Arezzo.

"Dopo questo ennesimo avvistamento - spiega Ghini - la Regione deve intervenire al più presto e ripensare ad una legge in grado di aumentare la pressione venatoria fino ad estenderla tutto l'anno. Una legge che non riguardi solo gli ungulati ma tutte le specie in sovrannumero, mi riferisco quindi anche ai cervi, caprioli storni e piccioni che creano gravi danni alle nostre colture. Serve aprire un tavolo di concertazione con ISPRA che dovrebbe riconoscere immediatamente l'aumento dei numeri e quindi gli esemplari da abbattere. Il problema non coinvolge soltanto gli agricoltori, ma è di ordine pubblico come ben dimostrato da quanto successo domenica. Questo avvicinamento all'area urbana sta diventando troppo rischioso per l'incolumità fisica dei cittadini. A questo proposito - conclude Ghini - auspichiamo che l'Atc, l'organismo che si occupa degli Ambiti territoriali di caccia, sia messo in grado di operare nel miglior modo possibile per essere uno strumento efficace per contrastare questa emergenza e ridimensionare il problema del sovraffollamento".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ungulati ad Arezzo. L'appello: “La Regione dichiari lo stato di emergenza”

ArezzoNotizie è in caricamento