Attualità

Un mezzo per il trasporto di disabili e un defibrillatore donati alla Misericordia di Soci

Alla presenza dell’arcivescovo Riccardo Fontana, si è svolta questa mattina in Casentino, a Soci, un’intensa e partecipata cerimonia, organizzata dalla Misericordia locale. E’ stato – difatti – inaugurato un nuovo mezzo per il trasporto delle...

misericordia-soci3

Alla presenza dell'arcivescovo Riccardo Fontana, si è svolta questa mattina in Casentino, a Soci, un'intensa e partecipata cerimonia, organizzata dalla Misericordia locale.

E' stato - difatti - inaugurato un nuovo mezzo per il trasporto delle persone disabili, grazie al contributo della Fondazione Casa di Risparmio di Firenze e alla generosità di alcune aziende del territorio che hanno voluto rimanere anonime. E a ciò si è aggiunta la donazione di un defibrillatore, da parte di Cattolica assicurazioni-agenzia generale di Arezzo, che - per disposizione della Misericordia locale - sarà messo a disposizione del nuovo oratorio parrocchiale di Soci.

"Un onore per noi, per il nostro gruppo - ha detto Luca Amendola, titolare dell'agenzia Cattolica di Arezzo, presente alla cerimonia - poter essere presente con piccole azioni concrete a servizio di una comunità. Talvolta, non abbiamo bisogno di grandi cose ma di piccole attenzioni, come può essere un defibrillatore, la cui assenza o meno, può decidere il destino di una persona".

Il governatore della Misericordia di Soci, Filippo Laponi, ha avuto parole di profondo apprezzamento verso tali atti di liberalità, compiuti a servizio della comunità.

Apprezzamento sottolineato anche dal vescovo Riccardo, "Una comunità capace di prendere in carico se stessa e di farsi interprete dei bisogni comuni, è una comunità viva e sana, che sa vivere il dono grande della fraternità".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un mezzo per il trasporto di disabili e un defibrillatore donati alla Misericordia di Soci

ArezzoNotizie è in caricamento