Attualità

Un defibrillatore per Chiani: cena per la raccolta fondi all'Oasi

"Grazie a tutti gli amici, alla cantina sociale ma, soprattutto grazie a Paolo direttore del supermercato che presto aprirà le porte a Ponte a Chiani. Senza il loro supporto non saremmo riusciti a raggiungere il nostro obiettivo". Le parole...

defibrillatore

"Grazie a tutti gli amici, alla cantina sociale ma, soprattutto grazie a Paolo direttore del supermercato che presto aprirà le porte a Ponte a Chiani. Senza il loro supporto non saremmo riusciti a raggiungere il nostro obiettivo".

Le parole sono quelle di Angiolo Borri, presidente del Circolo Oasi di Ponte a Chiani che oggi sarà la location della cena evento di raccolta fondi per l'installazione e acquisto di un nuovo defibrillatore.

Il macchinario Dae, dal costo di circa 1.500 euro, sarà comperato dal circolo grazie alle numerose donazioni da parte di privati e realtà imprenditoriali che hanno voluto contribuire.

"Questa sera - spiega il presidente Borri - metteremo a tavolo circa 150 persone. Si tratta di un'iniziativa che ci aiuterà alla raccolta di fondi da destinare al defibrillatore ma anche ad opere di pubblica utilità. Il nostro centro di aggregazione ben presto tornerà attivo al 100 per 100 e siamo felici di farlo con un'iniziativa di questo genere. Per il prossimo futuro invece - conclude Borri - invitiamo quante più persone possibile a farsi avanti e venirci a dare una mano per mantenere questa realtà sempre attiva".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un defibrillatore per Chiani: cena per la raccolta fondi all'Oasi

ArezzoNotizie è in caricamento