menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Un cromosoma in più, mille vite possibili", Arezzo celebra la Giornata della Persona con sindrome di Down

Sabato 8 e domenica 9 ottobre si celebra in oltre 60 piazze in 25 città italiane la Giornata Nazionale della Persona con sindrome di Down. La campagna di quest'anno - "Un cromosoma in più - Mille vite possibili" rappresenta una felice sintesi...

Sabato 8 e domenica 9 ottobre si celebra in oltre 60 piazze in 25 città italiane la Giornata Nazionale della Persona con sindrome di Down.

La campagna di quest'anno - "Un cromosoma in più - Mille vite possibili" rappresenta una felice sintesi della realtà delle persone con sindrome di Down, persone tutte diverse tra loro che esprimono bisogni di scuola, lavoro, salute, casa, affetti. Per dare risposta a questi bisogni però serve un impegno forte delle famiglie, delle istituzioni, della società tutta.

Nelle piazze aretine l'AIPD - Associazione Italiana Persone Down - Sezione di Arezzo, istituirà dei punti informativi e offrirà ai passanti delle tavolette di cioccolato biologico e glutin-free per sostenere i tanti progetti dell'associazione negli ambiti della promozione delle autonomie, del tempo libero, dell'inserimento lavorativo e nei progetti per la vita indipendente. Saranno inoltre distribuiti volantini informativi e regalati ai bambini palloncini colorati.

Gli stand in provincia di Arezzo

Sabato 8 ottobre

- Corso Italia angolo via Garibaldi - Arezzo

- Galleria Centro Commerciale Setteponti - Arezzo

- Coop via Vittorio Veneto - Arezzo

- Centro Coop.fi Montevarchi

Domenica 9 ottobre

- Piazza S. Jacopo - Arezzo

- Galleria Centro Commerciale Setteponti - Arezzo

Attività e progetti dell'associazione - Attività di informazione e consulenza sulla sindrome di Down, sugli strumenti di tutela, sulla integrazione scolastica e lavorativa delle persone disabili.

-Attività educative per migliorare l'autonomia dei giovani con sindrome di Down e altra disabilità intellettiva negli ambiti della comunicazione, dell'orientamento in città, dell'educazione stradale, dell'uso del denaro e dei servizi.

- Circolo Arcobaleno (via Curtatone 77/A- Arezzo), luogo di incontro e di svago aperto a tutti i giovani, gestito dai ragazzi, dai volontari e dagli operatori dell'associazione.

- Centro di ascolto, sportello di consulenza psicologica rivolto alle perone adulte con sindrome di Down o altra disabilità intellettiva e ai loro familiari.

- "Fattoria dei Desideri" (c/o terreni dell'Istituto Madre della Divina Provvidenza di Agazzi), percorso di orientamento ed accompagnamento al lavoro per giovani con disabilità intellettiva mediante la coltivazione di ortaggi in serra e la sperimentazione di un modello di lavoro sostenibile.

- Attività e progetti per la vita indipendente nella logica del "durante noi" e del "dopo di noi".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Coronavirus, altri 76 contagi nell'Aretino e 29 persone guarite

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cucina

    La ricetta dei waffles

  • Psicodialogando

    I 4 motivi che spingono una donna verso l'uomo di potere

  • Calcio

    Arezzo-Matelica. Le pagelle di Giorgio Ciofini

Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento