Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Un calcio alla disabilità con lo "Special futsal"

"Finalmente siamo partiti anche con questa avventura". Gino Ciofini non nasconde la propria soddisfazione per il varo dello "Special futsal", un calcetto speciale come spiega il presidente della Uisp aretina, riservato a ragazzi con disabilità...

"Finalmente siamo partiti anche con questa avventura". Gino Ciofini non nasconde la propria soddisfazione per il varo dello "Special futsal", un calcetto speciale come spiega il presidente della Uisp aretina, riservato a ragazzi con disabilità.

Ieri la prima giornata dimostrativa e a breve l'inizio di un torneo riservato a ragazzi speciali che si svolgerà negli impianti di Le Poggiola.

"A breve ci sposteremo anche in palestra per svolgere l'attività - spiega Ciofini - di che cosa si tratta? Abbiamo pensato insieme alle associazioni che seguono quotidianamente i ragazzi come Electra, Pionta, Cam, Zorba e Arkadia, di creare un campionato. In passato erano state organizzate alcune partitelle che però non avevano seguito con la creazione di un torneo a loro riservato. Dopo alcuni mesi di lavoro siamo arrivati a questo con grande soddisfazione da parte nostra e dei ragazzi".

Già perché oltre all'entusiamo dato dal poter giocare a calcio lo sport è a tutti gli effetti una terapia come spiega Nunzia Gentile dell'Asd Electra.

"Non solo il calcio ma lo sport in generale - spiega Nunzia Gentile - è un mezzo educativo perché aiuta i ragazzi a comprendere l'importanza delle regole ed è soprattutto un mezzo di inclusione".

Come spiegano volontari, educatori e lo stesso presidente della Uisp non sono mancate le difficoltà in questo percorso.

"Dovevamo tenere conto di tutte le difficoltà del caso non a caso abbiamo provveduto a cambiare alcuni aspetti del regolamento vigente - prosegue Ciofini - abbiamo cercato di adattarci alle esigenze dei ragazzi e direi che abbiamo mantenuto così fede al motto della Uisp e cioè 'sport per tutti'. Il risultato? I ragazzi si stanno divertendo, l'obiettivo è stato raggiunto".

Articoli correlati:

Ilaria Bidini Cavaliere della Repubblica per l’impegno sociale. La nomina di Mattarella

Twitter @MatteoMarzotti

Si parla di

Video popolari

Un calcio alla disabilità con lo "Special futsal"

ArezzoNotizie è in caricamento