Martedì, 22 Giugno 2021
Attualità

Zaini, sorrisi, gavettoni: l'ultimo giorno di scuola di Arezzo nell'anno più tribolato

Una carrellata di immagini del centro storico di Arezzo: gli studenti - dal Parco del Prato a piazza San Francesco, passando per Corso Italia - si danno appuntamento a settembre

Schiamazzi, sorrisi: lo zaino in spalla, una bottiglietta d'acqua in mano per l'immancabile gavettone. La spensieratezza sembra contraddistinguere l'ultimo giorno di scuola dell'anno più tribolato per gli studenti, dal parco del Prato a Corso Italia, da Guido Monaco a San Francesco.

Se il precedente anno scolastico si era d'improvviso stoppato, quello che oggi volge al termine ha vissuto di gioia e tristezza, di ripartenze e frenate. Dalle speranze di una ripresa "normale", subito frustrate dalla seconda ondata del virus, alle quarantene, passando per la Dad e le lezioni a singhiozzo. Solo la primavera inoltrata e l'accelerazione della campagna vaccinale hanno riportato nelle ultime settimane un po' di normalità. Nella speranza che, dopo le lezioni in presenza e i sorrisi sotto le mascherine, possano finalmente un giorno tornare anche gli abbracci. Nel frattempo la mattinata del centro storico di Arezzo è stata accompagnata da una chiassosa gioia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Zaini, sorrisi, gavettoni: l'ultimo giorno di scuola di Arezzo nell'anno più tribolato

ArezzoNotizie è in caricamento