rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Attualità

Tutto liscio per il primo giorno di scuola con l'obbligo vaccinale

Al provveditorato non sono stati segnalati problemi dagli istituti della provincia. I lavoratori senza green pass rafforzato hanno comunque cinque giorni di tempo per mettersi in regola

Il primo giorno con l'obbligo vaccinale per il personale scolastico è filato liscio. Al provveditorato non risultano problemi di sorta nei vari istituti della provincia, cosa anche prevedibile visto che la percentuale di chi si è già sottoposto alle dosi è superiore al 90%. 

Gli adempimenti per il green pass rafforzato, secondo il decreto legge del 26 novembre, comprendono il ciclo primario (le prime due dosi) e, a far data da oggi, la somministrazione della successiva dose di richiamo. L’intervallo temporale minimo fra il completamento del ciclo primario e quella booster è ora di cinque mesi (150 giorni).

I destinatari dell'obbligo vaccinale sono dirigenti scolastici, docenti e personale Ata delle istituzioni scolastiche e del personale delle ulteriori tipologie di servizi scolastici e formativi. L'obbligo si applica al personale a tempo determinato e indeterminato.

I controlli a scuola vengono eseguiti dal personale dedicato all'ingresso: scansionano i super green pass per conto dei presidi. Chi è sorpreso al lavoro senza super green pass rischia una multa tra 600 e 1.500 euro. Chi non effettua i controlli una multa tra 400 e 1.000 euro.

Qualora a seguito del controllo non risulti effettuata la vaccinazione anti covid o non risulti presentata la richiesta di vaccinazione, l'interessato avrà cinque giorni di tempo per produrre la documentazione comprovante l'effettuazione della vaccinazione; l'attestazione relativa all'omissione o al differimento della stessa; la presentazione della richiesta di vaccinazione da eseguirsi in un termine non superiore a venti giorni; l'insussistenza dei presupposti per l'obbligo vaccinale.

Nel lasso temporale dei cinque giorni, in via transitoria, il personale potrà svolgere la propria attività lavorativa assolvendo al dovere di esibizione della certificazione verde base, ottenuta anche mediante tampone. Alla scadenza del termine però, il dirigente scolastico dovrà attivare la procedura per mancato adempimento, da cui consegue l'immediata sospensione dal lavoro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tutto liscio per il primo giorno di scuola con l'obbligo vaccinale

ArezzoNotizie è in caricamento