menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
truffe-anziani

truffe-anziani

Truffe e raggiri nella giungla delle tariffe. Anziani contattati al telefono o porta a porta

Nuovi casi di tentate truffe, agli anziani. I metodi sono sempre i soliti, le persone di solito con un'età avanzata vengono contattate al telefono oppure ricevono le visite a casa, con sedicenti addetti che si muovono porta a porta. Si spacciano...

Nuovi casi di tentate truffe, agli anziani. I metodi sono sempre i soliti, le persone di solito con un'età avanzata vengono contattate al telefono oppure ricevono le visite a casa, con sedicenti addetti che si muovono porta a porta. Si spacciano per operatori di società dell'energia elettrica, del gas o telefoniche, promuovono nuovi tariffari, chiedono i dati personali per gli aggiornamenti dei database.

Le campagne di informazione portate avanti negli ultimi periodi hanno messo in allarme i cittadini che molto spesso si mostrano diffidenti e tagliano corto, ma gli anziani restano comunque le vittime più colpite dalle truffe.

Enel ha sempre ribadito di diffidare da venditori porta a porta perché non rientra nei loro metodi di lavoro.

Tra gli ultimi casi segnalati c'è un'anziana signora che ha ricevuto una telefonata per aggiornare la tariffa telefonica della rete fissa, al di là della cornetta una persona con una grande dialettica che voleva convincerla a fornire tutti i dati personali per procedere alla modifica, per fortuna la signora non gli ha creduto e subito dopo ha telefonato al gestore telefonico che ha confermato che non si trattava di una loro proposta.

Nel mese di ottobre già le segnalazioni di altri casi hanno portato a scoprire un falso funzionario Sisal che era riuscito a farsi accreditare 4.000 euro nella sua prepagata e che è stato denunciato, ma anche il venditore di false polizze auto.

C'è sempre il solito consiglio da dare: diffidate gente, diffidate e denunciate. Nessuno si deve vergognare se è stato preso di mira da qualcuno che ha tentato di raggirarlo o truffarlo. Se avete storie utili da raccontare, per svelare magari i nuovi trucchi usati, perché altri non cadano in tranelli simili, potete scrivere a redazione@arezzonotizie.it

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Coronavirus, altri 76 contagi nell'Aretino e 29 persone guarite

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cucina

    La ricetta dei waffles

  • Psicodialogando

    I 4 motivi che spingono una donna verso l'uomo di potere

  • Calcio

    Arezzo-Matelica. Le pagelle di Giorgio Ciofini

Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento