Sabato, 18 Settembre 2021
Attualità

"Tredici chili di spazzatura sparsi in 80 metri a bordo strada: rispettiamo Indicatore"

Tredici chili di rifiuti, presi e messi in un sacco di plastica. La spazzatura si trovava nel verde di Indicatore, a bordo strada, in un tratto di appena 80 metri. La cronaca di ordinario degrado la fa un residente, Michele Borgogni, postando...

matteo-borgogni

Tredici chili di rifiuti, presi e messi in un sacco di plastica. La spazzatura si trovava nel verde di Indicatore, a bordo strada, in un tratto di appena 80 metri.

La cronaca di ordinario degrado la fa un residente, Michele Borgogni, postando su facebook questa storia, condita da un bel gesto e da un appello ai propri concittadini.

Ieri portando a spasso i cani ho notato per l'ennesima volta quanta sporcizia c'è ai lati delle nostre strade: cartacce, lattine, buste di plastica, cocci di vetro attorno ai quali è necessario fare un vero e proprio slalom. Cosa non esattamente semplicissima se si hanno due cani buonissimi ma esagitati al guinzaglio e se non esiste alcun marciapiede, in una strada molto trafficata da auto che vanno molto forte come questa. Così stamani, visto anche il bel tempo, ho deciso di fare un esperimento.

E così si è armato di guanti e busta e si è messo al lavoro.

(La busta, nda) è una di quelle più grandi e forti, formato 130X70. Ho deciso di provare a capire quanto sarei riuscito a riempirla ripulendo solo il tratto di strada della foto (qui sotto). Saranno sì e no 80 metri, fino al bivio. (...) Il risultato finale sono 13kg di rifiuti, e comprendono una quantità infinita di gratta e vinci già grattati (perdenti, ho controllato), due resti di involucri del McDonald's, almeno venti pacchetti di sigarette vuoti, una decina di buste, svariati giornalini di offerte di centri commerciali, due bottiglie di birra intere e tre in frantumi, un cartone di vino argentino (una rarità!), una bottiglia di prosecco piccola, una miriade di pezzi di polistirolo più o meno grandi, il cerchione di una Skoda, un avviso di scadenza di una assicurazione (spero che il signor Andrea l'abbia poi pagata) e molto altro. Purtroppo non sono riuscito a raccogliere tutto, perché molte cartacce erano fradicie per le piogge di questi giorni ed alcune bottiglie di plastica e rifiuti vari erano irraggiungibili senza andare molto al di là dei guardrail. Ho riempito comunque la busta, ed anzi ho fatto fatica a riportarla indietro senza che si rompesse, visti i tanti pezzi taglienti (e pericolosi, quindi) all'interno. Ed ho ripulito solo la parte destra.

Infine un appello ai concittadini:

So che non siamo in centro ed è impossibile pretendere una pulizia costante delle strade da parte del comune lungo le strade extraurbane, ma visto che siamo tutti pronti a gridare al degrado mi piacerebbe vedere lo stesso sdegno contro chi almeno una volta a settimana getta dal finestrino i resti del pasto al McDonald's, contro chi se ne frega di tutti e lancia via bottiglie di vetro, contro chi non trova luoghi migliori per buttar via pacchetti di sigarette vuoti e così via. Ci sono sempre meno bidoni, sempre meno personale per pulire l'ambiente, sempre più scuse a cui appellarsi, ma finché non capiremo che i primi a dover rispettare l'ambiente dove viviamo siamo noi, cambiare sarà impossibile.

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Tredici chili di spazzatura sparsi in 80 metri a bordo strada: rispettiamo Indicatore"

ArezzoNotizie è in caricamento