rotate-mobile
Giovedì, 29 Settembre 2022
Attualità Pieve Santo Stefano

La Regina d'Inghilterra premia la Tratos: per la prima volta a un'azienda italiana il prestigioso riconoscimento per l'innovazione

Tratos è stata selezionata da Buckingham Palace tra decine di realtà per la produzione del cavo speciale ad altissima tecnologia denominato "jba"

Il massimo riconosciumento per l'innovazione conferito dalla Regina d'Inghileterra quest'anno se lo è aggiudicato un'azienda dal cuore aretino. E' la prima volta nella storia che il tale premio viene consegnato ad una azienda italiana: si tratta della Tratos, azienda leader del settore dei cavi ad altissima tecnologia, che ha radici a Pieve Santo Stefano, fabbriche a Liverpool e in Sicilia e uffici in tutto il mondo.  Viene considerata una "multinazionale familiare" e ha un fatturato europeo di circa 150 milioni di euro.

Tratos è stata selezionata da Buckingham Palace tra decine di realtà per la produzione del cavo speciale ad altissima tecnologia denominato "jba": un acronimo di Jasmine Bragagni Albano.  Tale cavo è stato progettato per il mercato dell'Oil and Gas ed è dotato di particolarissime specifiche tecniche.

"Completamente progettato in Italia - scrive l'agenzia AdnKronos - , il cavo ha una straordinaria resistenza al fango, al fuoco e a temperature estreme, e porta il nome del presidente dell'azienda, Albano Bragagni, inventore del lszh (low smoke zero halogen) extra compound."

Albano-Bragagni-tratos-open-day-DSC_4326-2A consegnare il premio sarà proprio Elisabetta II, nel solenne scenario Buckingham Palace. Il riconoscimento riguarda tutte le ricerche che in questi anni l'azienda dal cuore aretino - che dà lavoro a  persone - ha portato avanti e per tutte le importanti innovazioni introdotte nel mercato. Come ad esempio l'ideazione e la produzione del più piccolo microcavo al mondo per la connettività in banda larga, capace di resistere alle condizioni atmosferiche e climatiche più estreme.

"In Tratos - spiega Maurizio Bragagni ad Adn Kronos,  vantando alla propria azienda l'aver apportato innovazione ad un sistema tradizionale come quello dei cavi - il nostro 'vangelo' si chiama innovazione Grazie all'innovazione abbiamo costruito il super conduttore per 'fusion for energy', il più grande al mondo, che tenta di riprodurre quello che succede nel Sole: ottenere energia pulita attraverso la fusione". "Poi - ricorda - abbiamo innovato il settore dei cavi destinati ai porti. Produciamo in Italia e in Inghilterra ed esportiamo in tutti i Paesi del mondo. Questo riconoscimento riveste grande valore per noi e per il sistema-Paese dell'Italia e del Regno Unito, le realtà in cui siamo orgogliosi di vivere, lavorare e produrre. Perché a casa nostra 'impossibile' è semplicemente qualcosa che non è ancora possibile, ma lo sarà".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Regina d'Inghilterra premia la Tratos: per la prima volta a un'azienda italiana il prestigioso riconoscimento per l'innovazione

ArezzoNotizie è in caricamento