Tpl, ecco 3 milioni e 65mila euro dalla Regione. Ceccarelli: "Affrontiamo le esigenze in attesa della gara congelata dai ricorsi"

"Con un contributo straordinario di quasi 3,65 milioni di euro, la Regione integra le risorse già assegnate alle Province e ai Comuni per il trasporto pubblico locale al fine di dare risposte concrete ad alcune esigenze verificate per il...

ceccarelli_vincenzo

"Con un contributo straordinario di quasi 3,65 milioni di euro, la Regione integra le risorse già assegnate alle Province e ai Comuni per il trasporto pubblico locale al fine di dare risposte concrete ad alcune esigenze verificate per il mantenimento del servizio fino a fine anno, in attesa dell'esito definitivo della gara a lotto unico regionale, 'congelata' dai ricorsi presentati dai contendenti e dalla recente sentenza del Consiglio di Stato che ha rimandato la questione alla Corte di Giustizia europea".

Così la Giunta della Toscana annuncia l'incremento del fondo a disposizione del trasporto pubblico locale per le esigenze contingenti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
A deciderlo è stata la Giunta regionale, che ha approvato una delibera - proposta dall'assessore ai trasporti Vincenzo Ceccarelli - con cui integra gli oltre 210 milioni di risorse già stanziate e in parte trasferite alle Province e ai Comuni per il 2017.

"La situazione di incertezza generata dai ricorsi sugli esiti della gara regionale per l'individuazione del futuro gestione del servizio di trasporto pubblico su gomma - spiega Ceccarelli - non consente agli utenti del trasporto pubblico di godere da subito della qualificazione del servizio che sarebbe conseguente alla firma del nuovo contratto di servizio. Con questo provvedimento, conseguente ad una attenta ricognizione compiuta dai competenti uffici regionali, cerchiamo però di dare risposta alle esigenze degli utenti, mettendo gli enti locali nella condizione di mantenere il servizio offerto e di far fronte alle urgenze che si sono manifestate".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I dilettanti pronti allo stop: "Se il protocollo è questo meglio fermarsi"

  • Otto casi di coronavirus nell'Aretino. Deceduto un paziente di 67 anni

  • Tutti i sindaci di Arezzo dal 1946 ad oggi

  • Coronavirus in provincia di Arezzo: +13 casi. Quasi tutti in città

  • Tremendo schianto lungo la regionale 71: ragazzina di 12 anni travolta da un'auto

  • 7 castelli e ville storiche della provincia di Arezzo che domenica aprono le proprie porte (gratis)

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento