menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Toscana "in arancione" da domenica 6 dicembre. Giani: "Abbiamo dati da zona gialla ma restiamo accorti"

Il presidente della Regione Toscana ha confermato come l'allentamento delle misure anti-Covid avverrà soltanto a partire da domenica

La Toscana dovrà aspettare prima di lasciare la zona rossa e allentare la stretta sulle norme anti-Covid. Il passaggio alla zona arancione è previsto infatti per domenica 6 dicembre e non domani come annunciato qualche giorno fa. È il presidente della regione Eugenio Giani a darne conferma nel un suo intervento su Rai Radio1 durante il quale ha dichiarato: "La Toscana sarà zona rossa fino a sabato, da domenica entriamo nell'arancione. Me lo ha detto il ministro Roberto Speranza, è il combinato disposto della lettura del Dpcm e dei dati che abbiamo visionato. Sabato purtroppo però ho paura che i negozi saranno ancora chiusi". Dunque, il prossimo sarà un altro weekend di chiusure e di limitazioni agli spostamenti che, per Arezzo, si traduce con l'impossibilità di svolgere sia il mercato settimanale in via Giotto (con le bancarelle al completo) che con l'annullamento dell'edizione di dicembre dell'Antiquaria.

Nonostante le cifre riguardanti i nuovi contagi siano fortemente calate in tutte le province, la Toscana ancora resta in attesa. "Il dpcm - ha ribadito Giani durante un intervento pubblico - ha classificato la Toscana sulla base dei dati delle due, tre settimane precedenti. Restiamo regione rossa fino a domenica. In realtà anche oggi il nostro Rt è pari 1, un dato da regione gialla. Chiuderemo la settimana, inoltre, con 5-6 mila contagiati rispetto ai 16 mila registrati nel corso della prima settimana di novembre. Il Dpcm, quando porta una regione in zona rossa, richiede tre settimane per risalire. La Toscana ha già dati fra zona gialla e arancione. Passeremo a zona arancione da domenica. In Toscana come in tutta Italia, tuttavia, dobbiamo essere molto accorti, perché basta un niente per riprendere la spirale dei contagi e arrivare alla terza ondata".

Ma la permanenza in zona arancione potrebbe essere decisamente più breve del previsto dato che, come ha spiegato Giani dopo la conferenza Stato-Regioni svoltasi quest'oggi, "il nuovo dpcm riproduce qul che c'era nel precedente anche se rispetto a quello passato c'è una cosa positiva in più. Se fino ad ora per risalire le zone ci voleva 14 giorni, in questa bozza si consente anche una distanza di giorni inferiore se i dati sono buoni e il gruppo di lavoro del comitato tecnico scientifico ne prende atto". Quindi è plausibile che la Toscana possa - ovviamente se i dati lo confermeranno - diventare zona gialla il prossimo 13 dicembre. "Sì - ha aggiunto Giani - ipoteticamente viene consentito questo".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Gossip Style

    Il mistero di Coco Chanel, vera influencer prima dei social

  • Psicodialogando

    Sono stato tradito da mia moglie. E adesso?

Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento