menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Intour lancia Time Travel. Comanducci: "Così accompagneremo i turisti nell'Arezzo del passato"

La Fondazione al lavoro per realizzare “Time Travel in Arezzo”, un calendario di eventi turistici che permetta ai viaggiatori di fare un tuffo nella storia

"Cosa possiamo fare se non guardare avanti sperando in un futuro migliore o, quanto meno, più tranquillo?". È sulla pianificazione dei prossimi mesi che Marcello Comanducci, presidente della fondazione Arezzo Intour, concentra le forze. Come riattivare la macchina turistica? Come riportare visitatori in città? Come consentire ad alberghi e imprese dell'accoglienza di uscire dall'apnea in cui si trovano? "Con fatica sicuramente - spiega il presidente - e cercando di investire quanto più possibile in una pianificazione di attività che rendano il nostro territorio appetibile. E cosa possiamo sfruttare meglio se non il nostro patrimonio storico artistico?". Arezzo terra di poeti, musici, architetti, geni e grandi imprenditori del settore orafo, custodisce un tesoro culturare enorme che nulla ha a che invidiare alle grandi capitali turistiche della Toscana. Su queste peculiarità intende investire la fondazione puntando il tutto per tutto su esperienze uniche che portino i turisti a vivere esperienze personali che li immergano nella storia. In questa ottica nasce il Time Travel Arezzo.

Di cosa si tratta? "È un progetto sul quale avevamo iniziato a lavorare nel 2019 - spiega Comanducci - sulla scia del buon risultato ottenuto da Back in Time, avevamo pensato di proporre una rassegna che potesse in qualche modo raccotare la storia della nostra città. I visitatori, soprattutto gli stranieri, sono molto affascinati dalle nostre tradizioni. In estate momenti come la Giostra del Saracino piuttosto che le prove in piazza dei giostratori o gli spettacoli degli sbandieratori sono motivo di grande attrazione. Allo stesso modo anche eventi conviviali, come le cene propiziatorie o di quartiere, sono di grande richiamo per il turista alla ricerca di esperienze dove si sente protagonista in prima persona. Fino ad oggi questa tipologia di iniziative si sono svolte in specifici periodi dell'anno ed hanno visto la presenza soprattutto di aretini che, appunto, vi partecipano perché rappresentano momenti importanti della propria storia. Ma nel tempo abbiamo notato un interesse crescente anche da parte di non autoctoni affascinati dalla storia e dalle tradizioni locali. Così abbiamo pensato di proporre e organizzare un calendario di eventi da realizzare in vista della prossima estate".

Come realizzarli? "Abbiamo pensato di coinvolgere associazioni e privati del territorio - prosegue Comanducci - Abbiamo realizzato un bando con il quale chiediamo agli aretini di farsi avanti e proporre iniziative di qualità utili alla promozione del territorio sul tema di viaggio nel tempo, nella storia. E non mi riferisco solo ad ambientazioni medievali ma ispirate a qualsiasi altro periodo storico. Oltre ai contributi che abbiamo previsto per gli eventuali progetti proposti, Time Travel Arezzo può essere anche l'occasione per stringere delle partneship sul lungo termine in modo da creare delle iniziative economicamente sostenibili che possano andare avanti nel tempo". 

La proposta può riguardare varie tipologie di intrattenimento (spettacoli musicali con strumenti antichi, manifestazioni legate al folklore, esperienze turistiche in costume, corteggi storici, cene a tema), e può avere come oggetto sia manifestazioni che hanno una autonomia artistica, eventistica o progettuale, sia attività (prestazioni acquistabili dal committente).

"Inoltre riuscire a prevedere attività con un numero massimo di persone - spiega ancora Comanducci - è una filosofia che si adatta alle direttive anti Covid attualmente in vigore. Il concetto di turismo slow fatto di eventi raccolti ed esperienze personale già da tempo sta prendendo sempre più campo e sul quale, viste le caratteristiche della nostra città e del nostro territorio, può valere la pena investire".

Gli interessati possono presentare proposte di attività di intrattenimento per Time Travel in Arezzo compilando il modulo di candidatura entro il 20 febbraio. QUI tutte le info.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Psicodialogando

    Come si trasforma il nostro corpo quando ci innamoriamo

  • Eventi

    Benedetta Torrini vince Sanremo Newtalent

Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento