Tiberina 3bis, lavori per viabilità alternativa. Ok dalla Regione, Ceccarelli: “Ora Anas parta subito”

L'assessore alle infrastrutture: "Per noi questa è la scelta più idonea per garantire una soluzione definitiva"

La Regione Toscana, attraverso la direzione ambiente, ha espresso parere favorevole alla realizzazione dei lavori di ripristino della viabilità alternativa all’itinerario Ss 3bis. Il tratto interessato è quello tra Pieve Santo Stefano e Verghereto, nel comune di Pieve Santo Stefano.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Adesso non c’è più motivo di aspettare, Anas può partire con i lavori – sottolinea l’assessore a trasporti e infrastrutture Vincenzo Ceccarelli -. Nei giorni scorsi abbiamo incontrato i vertici dell’azienda e ci è stato assicurato che dovrebbero partire entro la primavera. E’ una buona notizia perché la Tiberina 3bis rappresenta l'unica alternativa alla E45 e quanto sia importante questa alternativa lo si è verificato nei mesi di chiusura del viadotto del Puleto.

Stiamo lavorando – dice ancora - affinché all’avvio dei lavori segua il passaggio di competenza del tratto toscano della Tiberina 3bis ad Anas, nell’ambito del riordino delle competenze che il Ministero delle infrastrutture sta portando avanti, in continuità con le scelte già compiute dal Ministero sul tratto romagnolo. Per noi 
– conclude l'assessore - questa è la scelta più idonea per garantire una soluzione definitiva”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ancora 480 positivi in Toscana. Un quinto nell'Aretino: c'è anche un decesso

  • Covid: 78 nuovi casi nell'Aretino. Un 29enne ricoverato in ospedale

  • Coronavirus, il bollettino della Asl: 64 nuovi positivi nell'Aretino. Ci sono bimbi, studenti e insegnanti

  • "In terapia intensiva anche 50enni senza patologie pregresse", così la nuova ondata del Coronavirus

  • Ciclista trovato riverso sulla strada, l'appello della famiglia: "Se qualcuno ha visto, contatti la Municipale"

  • Lo sfogo del direttore di Rianimazione: "Abbracci senza mascherina, la gente non ha capito. Mi sono stancato"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento