rotate-mobile
Mercoledì, 1 Febbraio 2023
Attualità Sansepolcro

Tiberina 3 bis, atto unitario in Consiglio regionale

Nel corso della seduta di oggi, giovedì 4 novembre, Francesco Pisani di Anas, ha fatto presente che da parte della struttura territoriale toscana è stata fatta una specifica richiesta al Ministero delle infrastrutture, proprio per facilitare la gestione della strada, ma per il Consiglio superiore dei Lavori pubblici la Tiberina 3 bis non si può identificare come statale, essendo anche un percorso parallelo alla E45

Il futuro della strada Tiberina 3 bis è un percorso attenzionato da tempo e oggetto di due mozioni, presentate rispettivamente da Marco Casucci (Lega) e dai consiglieri del gruppo Fratelli d’Italia, Gabriele Veneri, Alessandro Capecchi e Francesco Torselli. “Due atti che hanno portato alla necessità di confrontarsi con i rappresentanti di Anas – ha spiegato la presidente della commissione Territorio e Ambiente, Lucia De Robertis (Pd) – proprio per fare il punto e valutare le iniziative da intraprendere”.
Nel corso della seduta di oggi, giovedì 4 novembre, Francesco Pisani di Anas, ha fatto presente che da parte della struttura territoriale toscana è stata fatta una specifica richiesta al Ministero delle infrastrutture, proprio per facilitare la gestione della strada, ma per il Consiglio superiore dei Lavori pubblici la Tiberina 3 bis non si può identificare come statale, essendo anche un percorso parallelo alla E 45. Anas si è mossa ulteriormente per l’assegnazione a rango di strada statale e attualmente è in attesa dell’espressione finale del Consiglio superiore. La Regione Toscana, come sottolineato nel corso dell’audizione dal dirigente Marco Ierpi, non solo ha appoggiato Anas, ma ha anche già interloquito con la Regione Emilia Romagna, visto che la strada sconfina in tale territorio.

In questo contesto si inserisce appieno il lavoro della commissione consiliare competente. Come ha sottolineato Casucci, “occorre tener conto della storicità della strada, da poter utilizzare anche per la manutenzione dell’E 45”. Sulla stessa lunghezza d’onda anche il vicepresidente della commissione Capecchi: “Sarebbe fondamentale che il Ministero si esprimesse per la classificazione statale della strada, che potrebbe essere anche funzionale allo smaltimento del traffico, come viabilità alternativa alla E 45”.

“Faremo un atto unitario in Consiglio regionale – ha concluso la presidente De Robertis – e provvederò ad inviarlo al mio omologo in Emilia Romagna, perché ne adotti uno simile”. D’accordo sulla nota congiunta delle Regioni interessate anche Casucci e Capecchi ma, come evidenziato, occorre la massima urgenza, per rispondere ai cittadini, evitare disagi agli automobilisti e garantire percorsi sicuri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tiberina 3 bis, atto unitario in Consiglio regionale

ArezzoNotizie è in caricamento